Category Archives: GIACOMELLI-SPORT

ANCORA UNA VOLTA I LAVORATORI DELLA GIACOMELLI SPORT
DEVONO SCIOPERARE PER DIFENDERE IL LORO POSTO DI LAVORO

Dopo la tristemente nota vicenda, con l’acquisizione della Giacomelli Sport da parte della OTTANTA S.p.A. e il successivo passaggio alla CHAMPION EUROPE, pensavamo che i problemi dei lavoratori occupati fossero risolti.
Ma ancora una volta l’Azienda sta tagliando i posti di lavoro a rischio. Infatti la nuova proprietà di OTTANTA S.p.A. sta ristrutturando l’Azienda in modo selvaggio e unilaterale:

-chiusure di punti vendita senza alcun preavviso;

-trasferimenti dei lavoratori da Perugia a Napoli, da Trieste, ad Avellino, da Venezia ad Avellino e viceversa senza alcun criterio oggettivo e senza considerare le disponibilità delle persone;

Tutto questo per risparmiare i tre mesi di contributi che l’Azienda dovrebbe versare e aprire una procedura di mobilità. Cosi i lavoratori sono costretti a dimettersi, senza alcuna tutela e senza alcun ammortizzatore sociale.

Ancora: il Direttore di un negozio ha aggredito un lavoratore con tale violenza che è stato necessario trasportarlo in ospedale con l’autoambulanza, dove ha avuto una prognosi di 40 giorni. Alle richieste di chiarimenti, l’Azienda non solo non ha dato risposta ma non ha nemmeno provveduto a sospendere il Direttore.

In occasione di un inutile incontro l’Azienda, che ha confermato che continuerà a procedere con le stesse modalità anche per le prossime chiusure, e che non è disponibile ad avviare con le OO.SS. un confronto per discutere della situazione occupazionale e per individuare soluzioni non traumatiche per i lavoratori e le lavoratrici.

LE OO.SS PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE, CON LE SEGUENTI MODALITA’:

BLOCCO DEI SUPPLEMENTARI E DEGLI STRAORDINARI

POSSIBILI RITARDI NELL’APERTURA ED ANTICIPI NELLA CHIUSURA DEI NEGOZI

UN PACCHETTO DI 16 ORE DI SCIOPERO:

LE PRIME 8 IL GIORNO VENERDI’ 15 giugno ’07

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
DIREZIONE GENERALE DELLA TUTELA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO DIVISIONE VII

VERBALE DI ACCORDO

In data 10 febbraio 2005 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in Roma, alla presenza della dr.ssa Erminia Viggiani, si sono incontrati:

    • I Commissari Straordinari delle Società Giacomelli Sport Group S.p.A. (di seguito “Giacomelli Sport Group”), Giacomelli Sport S.p.A. (di seguito “Giacomelli Sport”), Longoni Sport S.p.A., Giacomelli Sport.com a r.l., IT Sport a r.l. e Natura & Sport a r.l., tutte in Amministrazione Straordinaria
    • Prof. Avv. Elio Blasio;
    • Dott. Antonio Bertani;
    • Dott. Guido Tronconi;

assistiti dall’Avv. Fabio Pulsoni e dall’Ing. Flaviano Giorgi

    • Dott. Nicolò Angileri ed il Dott. Roberto Degli Esposti, in qualità di procuratori di Ottanta S.r.l.;

assistiti dall’Avv. Simone Davini

    • Per le OO.SS.

FILCAMS CGIL il Sig. Gabriele Guglielmi;

FISASCAT CISL la Sig.ra Daniela Rondinelli;

UILTUCS UIL il Sig. Antonio Vargiu;

    • Sono presenti le strutture territoriali ed un ampia rappresentanza delle RSA.
Premesso che
    a.con sentenza n. 42/2003, ai sensi dell’art. 3 e segg. del D.Lgs 270/99 il Tribunale di Rimini ha dichiarato lo stato di insolvenza delle società del Gruppo Giacomelli (Giacomelli Sport Group S.p.A., Giacomelli Sport S.p.A., Longoni Sport S.p.A., Giacomelli Sport.com S.r.l. , IT Sport S.r.l. e Natura & Sport S.r.l.);
    b.con decreto n.1 del 28 novembre 2003 il Tribunale di Rimini ha dichiarato l’apertura della procedura di amministrazione straordinaria ex art. 27, comma 2, lett. A) del D.Lgs 270/99, che prevede la continuazione dell’ esercizio di impresa a fini di risanamento;
    c.con decreto del 17 dicembre 2003, il Ministero delle Attività Produttive ha nominato quali Commissari Straordinari il Prof. Elio Blasio, il Dott. Guido Tronconi ed il Dott. Antonio Bertani;
    d.i Commissari Straordinari comunicano al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, come sopra rappresentato, che il precedente verbale di accordo, datato 12 ottobre 2004, non ha avuto esecuzione ed è venuto meno;
    e.con decreto numero 5217 del 28 gennaio 2005, il Ministero delle Attività Produttive, visto il parere favorevole espresso dal Comitato di Sorveglianza, ha autorizzato i Commissari Straordinari ad accettare l’offerta di acquisto del complesso aziendale di Giacomelli Sport formulata da Ottanta S.r.l. ;
    f.dalla cessione dell’azienda conseguirà la cessazione dell’ attività della Giacomelli Sport;
    g.l’obbiettivo comprimario per Giacomelli Sport in relazione alla vendita è quello di un recupero dei livelli occupazionali in essere, conformemente alla ratio contenuta nelle norme speciali che disciplinano l’Amministrazione Straordinaria;
    h.a tal riguardo Ottanta S.r.l. ha manifestato in sede di offerta il suo impegno a realizzare l’assunzione del personale Giacomelli Sport e Giacomelli Sport Group in relazione a un piano di investimenti, che offre serie garanzie per un recupero graduale in attività dei detti lavoratori;
    i.a conferma degli impegni per quel che riguarda la ricollocazione dell’ intero organico e di mantenimento per due anni dei livelli occupazionali, Ottanta S.r.l. si è impegnata a prestare a Giacomelli Sport adeguata garanzia fidejussoria valorizzata su significativi parametri;
    j.allo stato, 49 punti vendita Giacomelli Sport meglio elencati nell’ Allegato A, sono oggetto di validi ed efficaci contratti di locazione o di affitto di ramo d’azienda ovvero di proposte irrevocabili da parte dei locatori per il perfezionamento di contratti del tipo predetto;
    k.il personale a tempo indeterminato addetto ai punti vendita di cui all’ Allegato A risulta nominativamente indicato nell’Allegato B in correlazione al singolo punto vendita di appartenenza;
    l.a seguito degli accordi siglati in data 07/11/2003, 05/12/2003, 04/05/2004 e 15/11/2004, i Commissari Straordinari hanno richiesto ed ottenuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la concessione dell’intervento della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria a favore di una parte dei dipendenti di Giacomelli Sport e Giacomelli Sport Group, in relazione alla situazione delle società (“CIGS”) ed almeno sino al 7 ottobre 2005;
    m.allo stato, usufruiscono di tale trattamento, almeno sino al 7 ottobre 2005, numero 126 dipendenti, indicati nell’Allegato C in quanto in precedenza adibiti a punti vendita chiusi da tempo;
    n.il personale addetto alla Sede è nominativamente indicato nell’ Allegato D per i dipendenti da Giacomelli Sport, di cui 8 in CIGS e nell’ Allegato E per i dipendenti da Giacomelli Sport Group, di cui 11 in CIGS, che usufruiscono di quest’ultima almeno sino al 7 ottobre 2005;
    o.il 20 gennaio 2005 le OO.SS. hanno incontrato i Commissari ed esaminato, insieme ad essi, gli aspetti rilevanti dell’operazione di cessione oggetto del presente verbale ed il relativo piano per la ricollocazione del personale;
    p.è stata ritualmente aperta la procedura ex artt. 47 L.428/90 e 63 D.Lgs 270/99;
Tutto ciò premesso, tra le Parti si è convenuto quanto segue
        1.Le premesse e gli allegati costituiscono parte essenziale, integrante ed inscindibile delle pattuizioni seguenti, con le quali le parti intendono regolamentare le sorti dei rapporti di lavoro e i relativi trattamenti ai sensi e per gli effetti dell’art. 63 D.Lgs 270/99 con particolare riferimento ai commi 4 e 5 dello stesso.
        2.Giacomelli Sport procederà alla risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro in essere con il personale di cui all’Allegato B a far data dal giorno di sottoscrizione del Contratto di Acquisto da parte di Ottanta S.r.l del complesso aziendale di Giacomelli Sport secondo il modello di cui all’ Allegato F.
        3.Ottanta S.r.l. si impegna a consegnare la lettera di assunzione a tempo indeterminato come da Allegato H, ai lavoratori di cui all’Allegato B contestualmente al ricevimento della sottoscrizione per accettazione della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro di cui al punto 2. Le condizioni di assunzione prevederanno la decorrenza del rapporto di lavoro dal giorno successivo alla data indicata al punto 2, il riconoscimento del trattamento economico attribuito fino al momento della cessazione del rapporto di lavoro con Giacomelli Sport, un’anzianità convenzionale pari a quella maturata in pendenza del pregresso rapporto di lavoro, lo stesso inquadramento contrattuale, l’applicazione del CCNL e degli accordi sindacali collettivi e aziendali, mentre non prevederanno il patto di prova.
        4.Previa risoluzione del rapporto di lavoro in essere con Giacomelli Sport e Giacomelli Sport Group, Ottanta S.r.l. si impegna ad assumere a tempo indeterminato, in base all’Allegato F, tutti i lavoratori attualmente in forza di cui agli Allegati D ed E, alle condizioni e nei tempi previsti dal precedente punto 3.
        5.Con riferimento ai lavoratori di cui ai predetti Allegati D ed E che godono attualmente del trattamento di CIGS, Ottanta S.r.l. si impegna a formulare almeno 80 giorni prima della scadenza di tale trattamento (7 ottobre 2005) un’offerta di assunzione in sede alle condizioni previste dal precedente punto 3.
        6.Sempre previa risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro con Giacomelli Sport, Ottanta S.r.l. si impegna ad assumere a tempo determinato, come da Allegato I, i lavoratori di cui all’Allegato L con decorrenza dal giorno successivo alla sottoscrizione del contratto di acquisto da parte di Ottanta S.r.l. del complesso aziendale di Giacomelli Sport e scadenza nel termine finale attualmente stabilito. Per quanto qui non espressamente previsto, sono applicabili le previsioni dei punti 2 e 3 che precedono. Ottanta S.r.l. si impegna a garantire a tali lavoratori per un periodo di 12 mesi dalla data del closing, o comunque per l’intero periodo di durata della CIGS, o del periodo di congedo dal lavoro per maternità, il diritto di precedenza delle successive assunzioni a tempo determinato o indeterminato, qualora abbia già interamente adempiuto agli impegni relativi alla ricollocazione del personale in C.I.G.S., a livello di medesima unità produttiva.
        7.I crediti dei lavoratori derivanti dai rapporti con Giacomelli Sport o con Giacomelli Sport Group di cui ai punti 2, 4, 5 e 6 già maturati sino alla rispettiva cessazione (compresi il TFR e le altre competenze di fine rapporto) oppure eventualmente accertati in futuro da Enti o Autorità competenti, e riferiti al rapporto cessato, faranno capo, come per legge, a Giacomelli Sport o a Giacomelli Sport Group per quanto di rispettiva competenza e dovranno essere fatti valere nei confronti delle predette società in A.S. Salvo diversa competenza di legge, i lavoratori predetti dovranno richiedere l’insinuazione dei rispettivi crediti al passivo di Giacomelli Sport o di Giacomelli Sport Group e non potranno agire nei confronti di Ottanta S.r.l. A tale riguardo, resta convenuto, secondo quanto previsto dall’ art. 63 co. 5 D.Lgs 270/99, nonché dal Regolamento per la presentazione delle offerte per l’acquisto dell’azienda in questione, che Ottanta S.r.l. sarà estranea e non si farà carico di alcun debito nei confronti di tali lavoratori per quel che concerne il rapporto di lavoro con Giacomelli Sport o con Giacomelli Sport Group e relativi danti causa, restando altresì esclusa ogni responsabilità diretta e/o solidale di Ottanta S.r.l.
        8.I lavoratori elencati nell’Allegato C per la rete di vendita resteranno in CIGS alle dipendenze della Giacomelli Sport. Almeno 80 giorni prima della scadenza del periodo CIGS, sarà obbligo di Ottanta S.r.l. di formulare a detto personale un’offerta di assunzione, le cui condizioni saranno conformi a quelle di cui al precedente punto 3, salvo che per la data di decorrenza; per tale personale, la sede di lavoro offerta, sarà presso il luogo di ultima assegnazione, ove possibile, mentre, in caso di impossibilità, l’assunzione verrà proposta a partire dalla sede più vicina al luogo di residenza oppure in altra compresa in regione limitrofa. Ottanta S.r.l. ed i Commissari Straordinari si incontreranno per concordare le modalità più opportune per applicare quanto previsto dal presente accordo ai lavoratori che, per qualsivoglia motivo, resteranno o saranno impegnati alle società Giacomelli Sport o Giacomelli Sport Group in liquidazione ed amministrazione straordinaria.
        9.La garanzia fidejussoria che Ottanta S.r.l. presterà, in sede di closing, ai sensi dell’Art. 63 D.Lgs. n. 270/99, di importo pari a 1.500.000,00 (unmilionecinquecentomila/00) Euro, deve intendersi riferita anche agli impegni occupazionali di cui ai punti 5 e 8.
        10.L’obbligo di assunzione si estinguerà nei confronti del singolo lavoratore in caso di mancanza di una positiva risposta scritta per accettazione entro 7 giorni dalla ricezione dell’offerta, salvo il preavviso contrattuale previsto dal CCNL per il trasferimento di sede per l’effettivo inizio delle prestazioni lavorative.
        11.L’assunzione da parte di Ottanta S.r.l. dei lavoratori richiamati al punto 8 dovrà, in ogni caso, essere preceduta dalla risoluzione consensuale del rapporto di lavoro con Giacomelli Sport o con Giacomelli Sport Group; sono applicabili le previsioni di cui al punto 7 che precede.
        12.I lavoratori per i quali non sia stata possibile la ricollocazione o che non abbiano accettato l’offerta di assunzione, nonostante l’osservanza da parte di Ottanta S.r.l. degli impegni occupazionali assunti, saranno posti in mobilità una volta esaurito il periodo consentito di CIGS come da punto 7 (compresa l’eventuale proroga di quest’ultima oltre il 7 ottobre 2005). I Commissari Straordinari si impegnano comunque a richiedere alle Autorità competenti che tale periodo venga prorogato in aderenza alle modalità ed ai tempi all’uopo previsti dalla normativa di riferimento applicabile.
        13.Le parti convengono di incontrarsi con cadenza semestrale o a richiesta di una delle parti per un esame congiunto su tutte le tematiche connesse con la ricollocazione del personale e la realizzazione del piano da parte di Ottanta S.r.l.
        14.Con la sottoscrizione del presente Accordo, le parti stipulanti si danno reciprocamente atto di aver esperito e concluso con esito positivo la procedura ex artt. 47 L. 428/90 e 63 D. Lgs. 270/99.
        15.Le deleghe degli iscritti delle OO.SS. firmatarie continueranno ad avere efficacia così come le nomine e le cariche degli attuali rappresentanti e delegati sindacali.

ALLEGATI:

A (elenco punti vendita Giacomelli Sport)

B (elenco dipendenti a tempo indeterminato addetti ai punti vendita Allegato A)

C (elenco dipendenti in CIGS nei punti vendita chiusi)

D (elenco dipendenti Giacomelli Sport S.p.A. sede)

E (elenco dipendenti Giacomelli Sport Group)

F (bozza di risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro Giacomelli Sport S.p.a.)

G (bozza di risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro Giacomelli Sport Group S.p.a.)

H (bozza Accordo di Assunzione a tempo indeterminato)

I (bozza Accordo di Assunzione a tempo determinato)

L (elenco dipendenti a tempo determinato )

Letto, confermato e sottoscritto.

____________________________________

Ministero de Lavoro e delle Politiche Sociali, come sopra rappresentato

_____________________________________

Per Giacomelli Sport S.p.A. e Giacomelli Sport Group S.p.A., in liquidazione ed amministrazione straordinaria, i Commissari Straordinari, come indicati in epigrafe.

_______________________________________

Per Ottanta S.r.l., i procuratori ad acta, come indicati in epigrafe.

______________________________________

Per FILCAMS CGIL, il Sig. Gabriele Guglielmi

_______________________________________

Per FISASCAT CISL, la Sig.ra Daniela Rondinelli

_______________________________________

Per UILTUCS UIL, il Sig. Antonio Vargiu

_______________________________________

RSA Giacomelli

Link Correlati
     Nota esplicativa

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
DIREZIONE GENERALE DELLA TUTELA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO
DIVISIONE VIII

VERBALE DI ACCORDO

In data 12 ottobre 2004 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in Roma, alla presenza della dr.ssa Erminia Viggiani, si sono incontrati:

- I Commissari Straordinari delle Società Giacomelli Sport Group S.p.A. (di seguito “Giacomelli Sport Group”), Giacomelli Sport S.p.A. (di seguito “Giacomelli Sport”), Longoni Sport S.p.A., Giacomelli sport.com. a r.l., IT Sport a r.l. e Natura & Sport a r.l., tutte in Amministrazione Straordinaria
- Prof. Avv. Elio Blasio;
- Dott. Antonio Bertani;
- Dott. Guido Tronconi;
assistiti dall’Avv. Fabio Pulsoni e dall’Ing. Flaviano Giorgi

-Dott. Roberto Degli Esposti in qualità di procuratore di Tuscan Star Sport Srl a socio unico (di seguito “Tuscan Star”);
assistito dagli Avv. Olimpio Stucchi e Matteo Fusillo

-Per le OO.SS.
FILCAMS CGIL il Sig. Gabriele Guglielmi,
FISASCAT CISL la Sig.ra Daniela Rondinelli;
UILTUCS UIL il Sig. Antonio Vargiu;

- Sono presenti le strutture territoriali ed un ampia rappresentanza delle RSA.

Premesso che

a) con sentenza n. 42/2003, ai sensi dell’art. 3 e segg. del D.Lgs 270/99 il Tribunale di Rimini ha dichiarato lo stato d’insolvenza delle Società del Gruppo Giacomelli (Giacomelli Sport Group S.p.A., Giacomelli Sport S.p.A., Longoni Sport S.p.A., Giacomellisport.com. S.r.l., IT Sport S.r.l. e Natura & Sport S.r.l.);
b) con decreto n. 1 del 28 novembre 2003 il Tribunale di Rimini ha dichiarato l’apertura della procedura di amministrazione straordinaria ex art. 27, comma 2, lett. A) del D.Lgs 270/99, che prevede la continuazione dell’esercizio di impresa a fini di risanamento;
c) con decreto del 17 dicembre 2003, il Ministero delle Attività Produttive ha nominato quali Commissari Straordinari il Prof. Elio Blasio, il Dott. Guido Tronconi ed il Dott. Antonio Bertani;
d) con decreto n. 823798 in data 8 settembre 2004, il Ministero delle Attività Produttive, visto il parere favorevole espresso dal Comitato di Sorveglianza, ha autorizzato i Commissari Straordinari ad accettare l’ offerta di acquisto del complesso aziendale di Giacomelli Sport formulata da Tuscan Star;
e) dalla cessione dell’azienda conseguirà la cessazione dell’attività di Giacomelli Sport;
f) l’obiettivo comprimario per Giacomelli Sport in relazione alla vendita è quello di un recupero dei livelli occupazionali in essere, conformemente alla ratio contenuta nelle norme speciali che disciplinano l’Amministrazione Straordinaria;
g) a tal riguardo, Tuscan Star ha manifestato in sede di offerta la sua disponibilità a realizzare un piano di assorbimento del personale Giacomelli Sport e Giacomelli Sport Group in relazione ad un programma di investimenti, che offre serie garanzie per un recupero graduale in attività dei detti lavoratori;
h) a conferma degli impegni per quel che riguarda la ricollocazione dell’intero organico ed il mantenimento per due anni dei livelli occupazionali, Tuscan Star si è impegnata a prestare a Giacomelli Sport adeguata garanzia fidejussoria valorizzata su significativi parametri;
i) allo stato, 49 punti vendita di Giacomelli Sport, meglio elencati nell’Allegato A, sono oggetto di validi ed efficaci contratti di locazione o di affitto di ramo d’azienda ovvero di proposte irrevocabili da parte dei locatori per il perfezionamento di contratti del tipo predetto;
l) sempre allo stato, altri 10 punti vendita di Giacomelli Sport in AS, meglio elencati nell’Allegato C, risultano essere oggetto di occupazione senza titolo a seguito di estinzione, per diverse cause, dei relativi contratti di locazione e/o di affitto di ramo d’azienda;
m) il personale a tempo indeterminato addetto ai punti vendita di cui all’Allegato A risulta nominativamente indicato nell’Allegato B in correlazione al singolo punto vendita di appartenenza, mentre quello addetto ai punti vendita di cui all’Allegato C risulta nominativamente indicato nell’Allegato D in correlazione ai punti vendita di appartenenza;
n) a seguito di accordi siglati in data 7.11.2003, 5.12.2003 e 4.5.2004, i Commissari Straordinari hanno richiesto ed ottenuto dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali la concessione dell’intervento della Cassa Integrazioni Guadagni Straordinaria a favore di una parte dei dipendenti di Giacomelli Sport e Giacomelli Sport Group, in relazione alla situazione delle società;
o) allo stato, risultano godere di tale trattamento n. 86 dipendenti, listati nell’Allegato E, in quanto in precedenza adibiti a punti vendita chiusi da tempo;
p) il personale addetto alla sede è nominativamente indicato nell’Allegato F per i dipendenti da Giacomelli Sport, di cui 6 in CIGS e nell’Allegato G per i dipendenti da Giacomelli Sport Group, di cui 11 in CIGS;
q) aperta la procedura ex artt. 47 L. 428/90 e 63 D.Lgs. 270/99, sono stati tenuti alcuni incontri presso il Ministero delle Attività Produttive e presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nei quali sono stati ampiamente esaminati tutti gli aspetti relativi alla vendita dell’azienda ed al piano di ricollocazione del personale elaborato da Tuscan Star;
r) in relazione a ciò, le Parti hanno convenuto sull’opportunità di disciplinare con il presente Accordo, anche ai sensi dell’art. 63 co. 4 e 5 D.Lgs. 270/99, gli aspetti normativi ed economici del trattamento da garantire ai lavoratori che verranno assunti da Tuscan Star al fine di facilitare l’ingresso degli stessi nell’organizzazione produttiva;

Tutto ciò premesso, tra le Parti si è convenuto quanto segue.

1) Le premesse e gli allegati costituiscono parte essenziale, integrante ed inscindibile delle pattuizioni seguenti, con le quali le parti intendono regolamentare le sorti dei rapporti di lavoro e i relativi trattamenti ai sensi e per gli effetti dell’art. 63 D.Lgs 270/99 con particolare riferimento ai commi 4 e 5 dello stesso.

2) Giacomelli Sport procederà alla risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro in essere con il personale di cui all’Allegato B a fare data dal giorno di sottoscrizione del contratto di acquisto da parte di Tuscan Star del complesso aziendale di Giacomelli Sport; gli atti di risoluzione consensuale, da formalizzare secondo modello di cui all’Allegato I, andranno allegati al contratto di acquisto predetto.

3) Tuscan Star si impegna a consegnare la lettera di assunzione a tempo indeterminato, come da modello sub Allegato L, ai lavoratori di cui all’Allegato B contestualmente alla sottoscrizione per accettazione della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro di cui al punto 2). Le condizioni di assunzione prevederanno la decorrenza del rapporto di lavoro dal giorno successivo alla data indicata al punto 2), il riconoscimento del trattamento economico attribuito sino al momento della cessazione del rapporto di lavoro con Giacomelli Sport, un’anzianità convenzionale pari a quella maturata in pendenza del pregresso rapporto di lavoro, lo stesso inquadramento contrattuale, l’applicazione del CCNL e degli accordi sindacali collettivi e aziendali, mentre non prevederanno il patto di prova.

4) Previa risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro in essere con Giacomelli Sport o Giacomelli Sport Group, Tuscan Star si impegna ad assumere a tempo indeterminato, come da modello di sub Allegato L , un numero minimo di 25 lavoratori fra quelli elencati negli Allegati F e G, con decorrenza dal giorno successivo alla sottoscrizione del contratto di acquisto da parte di Tuscan Star del complesso aziendale di Giacomelli Sport. Per quanto riguarda il restante personale di Sede, Tuscan Star si impegna ad analizzare, nel più breve tempo possibile e , comunque, entro la data del closing, le esigenze tecnico-organizzative, connesse in particolare a partire dalle aree attinenti l’amministrazione e il personale, al fine di attuare il piano di ricollocazione del personale e quindi a quantificare le ulteriori assunzioni. Per quanto qui non espressamente previsto, sono applicabili le previsioni dei punti 2) e 3) che precedono.
A livello territoriale a richiesta di una delle parti verrà attivato il confronto in merito all’utilizzo del personale, e delle altre problematiche legate alla Sede.

5) Sempre previa risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro con Giacomelli Sport, Tuscan Star si impegna ad assumere a tempo determinato, come da modello di sub Allegato M, i lavoratori di cui all’ Allegato H con decorrenza dal giorno successivo alla sottoscrizione del contratto di acquisto da parte di Tuscan Star del complesso aziendale di Giacomelli Sport e scadenza nel termine finale attualmente stabilito. Per quanto qui non espressamente previsto, sono applicabili le previsioni dei punti 2) e 3) che precedono. Tuscan Star si impegna a garantire a tali lavoratori per un periodo di 12 mesi dalla data del closing il diritto di precedenza delle successive assunzioni a tempo determinato o indeterminato, qualora abbia già interamente adempiuto agli impegni relativi alla ricollocazione del personale in CIGS, a livello di medesima unità produttiva.

6) I crediti dei lavoratori derivanti dai rapporti con Giacomelli Sport o con Giacomelli Sport Group di cui ai punti 2), 4) e 5), già maturati sino alla rispettiva cessazione (compresi il Tfr e le altre competenze di fine rapporto) oppure eventualmente accertati in futuro riferito al rapporto cessato, faranno capo, come per legge, a Giacomelli Sport o a Giacomelli Sport Group per quanto di rispettiva competenza e dovranno essere fatti valere nei confronti delle predette società in A.S. Salvo diversa competenza di legge, i lavoratori predetti dovranno richiedere l’ insinuazione dei rispettivi crediti al passivo di Giacomelli Sport o di Giacomelli Sport Group e non potranno agire nei confronti di Tuscan Star. A tale riguardo, resta convenuto, secondo quanto previsto dall’art. 63 co. 5 D.Lgs. 270/99, nonché dal Regolamento per la presentazione delle offerte per l’acquisto dell’azienda in questione, che Tuscan Star sarà estranea e non si farà carico di alcun debito nei confronti di tali lavoratori per quel che concerne il rapporto di lavoro con Giacomelli Sport o con Giacomelli Sport Group e relativi danti causa, restando altresì esclusa ogni responsabilità diretta e/o solidale di Tuscan Star.

7) I lavoratori elencati negli Allegati D ed E per la rete di vendita ed i lavoratori elencati negli Allegati F e G per la sede, questi ultimi in quanto non rientranti nelle assunzioni effettuate ai sensi del punto 4), resteranno alle dipendenze rispettivamente di Giacomelli Sport o di Giacomelli Sport Group. I Commissari Straordinari si impegnano a chiedere la concessione e/o la proroga ove possibile dell’intervento di CIGS ed a mettere in CIGS i lavoratori predetti secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

8) Entro 80 giorni anteriori alla scadenza del periodo di CIGS, sarà obbligo di Tuscan Star di formulare al personale di cui al punto 7) una offerta di assunzione, le cui condizioni saranno quelle di cui al precedente punto 3), salvo che per la data di decorrenza; per tale personale, la sede di lavoro offerta, sarà presso il luogo di ultima assegnazione, ove possibile, mentre, in caso di impossibilità, la assunzione verrà proposta a partire dalla sede più vicina al luogo di residenza oppure in altra compresa nella regione di residenza del lavoratore.

9) Qualora il personale di cui agli Allegati F e G non possa essere riassorbito in sede, riceverà una offerta di assunzione nella rete di vendita; per tale personale, la sede di lavoro offerta, sarà presso il luogo di ultima assegnazione, ove possibile, mentre, in caso di impossibilità, la assunzione verrà proposta a partire dalla sede più vicina al luogo di residenza oppure in altra compresa nella regione di residenza del lavoratore.

10) L’obbligo di assunzione si estinguerà nei confronti del singolo lavoratore in caso di mancanza di una positiva risposta scritta per accettazione entro 7 giorni dalla ricezione dell’offerta, salvo il preavviso contrattuale previsto dal CCNL per il trasferimento di sede, per l’effettivo inizio delle prestazioni lavorative.

11) L’assunzione da parte di Tuscan Star dei lavoratori richiamati al punto 7) dovrà, in ogni caso, essere preceduta dalla risoluzione consensuale del rapporto di lavoro con Giacomelli Sport o con Giacomelli Sport Group; sono applicabili le previsioni di cui al punto 6) che precede.

12) I lavoratori per i quali non sia stata possibile la ricollocazione o che non abbiano accettato l’offerta di assunzione, nonostante l’osservanza da parte di Tuscan Star degli impegni occupazionali assunti, saranno posti in mobilità una volta esaurito il periodo consentito di CIGS.

13) Le Parti convengono di incontrarsi con cadenza semestrale o a richiesta di una delle parti per un esame congiunto su tutte le tematiche connesse con la ricollocazione del personale e la realizzazione del piano da parte di Tuscan Star.

14) Con la sottoscrizione del presente Accordo, le parti stipulanti si danno reciprocamente atto di avere esperito e concluso con esito positivo la procedura ex artt. 47 L. 428/90 e 63 D.Lgs. 270/99.

15) Le deleghe degli iscritti alle OO.SS. firmatarie continueranno ad avere efficacia così come le nomine e le cariche degli attuali rappresentanti e delegati sindacali.

Allegati: A (elenco punti vendita Giacomelli Sport – premessa i); B (elenco dipendenti a tempo indeterminato addetti ai punti vendita All. A), C (elenco punti vendita Giacomelli Sport – premessa l), D (elenco dipendenti addetti ai punti vendita All. C), E (elenco dipendenti Giacomelli Sport in CIGS), F (elenco dipendenti Giacomelli Sport addetti alla sede), G (elenco dipendenti Giacomelli Sport Group), H (elenco dipendenti a tempo determinato addetti ai punti vendita All. A), I (bozza atto di risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro), L (bozza accordo di assunzione a tempo indeterminato), M (bozza accordo di assunzione a tempo determinato).

Letto, confermato e sottoscritto.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Giacomelli Sport Spa in Amministrazione Straordinaria, Giacomelli Sport Group Spa in Amministrazione Straordinaria – i Commissari Straordinari
Tuscan Star Sport Srl a socio unico

FILCAMS CGIL
FISASCAT CISL
UILTUCS UIL
RSA Giacomelli

ALLEGATO I
Lettera di risoluzione del rapporto

ACCORDO

TRA

la Società Giacomelli Sport Group SPA in Amministrazione Straordinaria (più avanti per brevità denominata “la Società”)

E

il Sig. ____________________________________ (più avanti per brevità denominato “il Dipendente”)

La Società ed il dipendente convengono che il rapporto di lavoro in corso venga a cessare, per mutuo consenso, alla data odierna senza che ricorra per l’una o l’altra Parte alcun diritto al preavviso lavorato od alla relativa indennità sostitutiva.
La Società provvederà, non appena elaborati i relativi conteggi e previa autorizzazione del Giudice Delegato, a liquidare al Dipendente le competenze di fine rapporto ed il T.f.r. e gli altri crediti maturati dall’8 ottobre 2003, data di dichiarazione dello stato di insolvenza, sino alla data odierna.

IL DIPENDENTE LA SOCIETA’

_______________________ __________________________

Rimini, lì

Lettera di risoluzione del rapporto

ACCORDO

TRA

la Società Giacomelli Sport SPA in Amministrazione Straordinaria (più avanti per brevità denominata “la Società”)

E

il Sig. __________________________________ (più avanti per brevità denominato “il Dipendente”)

La Società ed il dipendente convengono che il rapporto di lavoro in corso venga a cessare, per mutuo consenso, alla data odierna senza che ricorra per l’una o l’altra Parte alcun diritto al preavviso lavorato od alla relativa indennità sostitutiva.
La Società provvederà, non appena elaborati i relativi conteggi e previa autorizzazione del Giudice Delegato, a liquidare al Dipendente le competenze di fine rapporto ed il T.f.r. e gli altri crediti maturati dall’8 ottobre 2003, data di dichiarazione dello stato di insolvenza, sino alla data odierna.

IL DIPENDENTE LA SOCIETA’

_______________________ __________________________

Rimini, lì

ALLEGATO L
Lettera di assunzione a tempo indeterminato
ACCORDO
tra
la Società Tuscan Star Sport Srl a socio unico (più avanti per brevità denominata “la Società”)
e
il Sig.___________________________________________ (più avanti per brevità denominato “il dipendente”)

La Società ed il dipendente convengono l’assunzione a tempo indeterminato a far data dal giorno successivo alla sottoscrizione del contratto per l’acquisto da parte della Società del complesso aziendale di Giacomelli Sport SpA in A.S.
Le condizioni economiche e normative di assunzione sono quelle previste nell’Accordo Sindacale sottoscritto tra la Società, Giacomelli Sport Spa in A.S., Giacomelli Sport Group SpA in A.S., le OO.SS. e le RSU Giacomalli in data 12 ottobre 2004 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, qui attuato e recepito nei contenuti.
Conformemente all’impegno occupazionale assunto dalla Società, il suo rapporto di lavoro avrà durata minima garantita di anni due, fatta salva la giusta causa o il giustificato motivo soggettivo di recesso .
Le comunicazioni previste dalla vigente normativa, con la precisazione delle condizioni contrattuali tutte, verranno consegnate al dipendente unitamente all’iscrizione al libro matricola.
_______, ____________________

IL DIPENDENTE LA SOCIETA’

ALLEGATO M
Lettera di assunzione a tempo determinato
ACCORDO
tra
la Società Tuscan Star Sport Srl a socio unico (più avanti per brevità denominata “la Società”)
e
il Sig.___________________________________________ (più avanti per brevità denominato “il dipendente”)

La Società ed il dipendente convengono l’assunzione a tempo determinato a far data dal giorno successivo alla sottoscrizione del contratto per l’acquisto da parte della Società del complesso aziendale di Giacomelli Sport SpA in A.S. e con scadenza il …..; l’apposizione del termine è giustificata dai seguenti motivi: ………………….
Le condizioni economiche e normative di assunzione sono quelle previste nell’Accordo Sindacale sottoscritto tra la Società, Giacomelli Sport Spa in A.S., Giacomelli Sport Group SpA in A.S., le OO.SS. e le RSU Giacomalli in data 12 ottobre 2004 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, qui attuato e recepito nei contenuti.
Le comunicazioni previste dalla vigente normativa, con la precisazione delle condizioni contrattuali tutte, verranno consegnate al dipendente unitamente all’iscrizione al libro matricola.
_______, ____________________

IL DIPENDENTE LA SOCIETA’

Link Correlati
     Nota esplicativa

Addì 7 febbraio 2003, presso la sede della Associazione Industriali di Rimini

Tra

la Giacomelli Sport S.p.a., Società incorporante, nella persona del Dott. Giovanni Fiocchi;

la Longoni Sport S.p.a. E la Natura Sport S.r.l., Società incorporate, nella persona del Dott. Eugenio Resmini ;

assistite dall’Associazione degli Industriali di Rimini, nella persona dell’Avv. Alessia Michienzi

e

le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori della Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, nazionali e territoriali, in persona dei Sig. Daniela Rondinelli, Antonio Vargiu, Gabriele Guglielmi, Alberto Bizzocchi, Celestino Comi, Gilberta Massari, Alberto Renzi, Renato Losio, Fabrizio Bonfanti, Carmine Leva, Carlo Sama, Walter Bargigia, Giovanni Fagone e una delegazione di RSU-RSA

premesso che

con lettere del 29 gennaio 2003, la Società Giacomelli Sport S.p.a., Longoni Sport S.p.a. e Natura Sport S.r.l. hanno effettuato le comunicazioni ex art.47 L. n.428/90 e successive modifiche, alle Organizzazioni nazionali e territoriali dei lavoratori Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil in ordine all’operazione societaria di fusione per incorporazione tra le predette Società Giacomelli Sport S.p.a., Longoni Sport S.p.a. e Natura Sport S.r.l.;

nei termini legislativamente previsti, le Organizzazioni Sindacali, sopra menzionate, hanno richiesto l’attivazione dell’esame congiunto, di cui all’art.47 L. n.428/90, nel corso del quale sono state fornite le informazioni e le motivazioni previste dalla legge sopra richiamata ivi comprese le informazioni relative al numero dei dipendenti dei vari punti vendita, di cui si allega un riepilogo per punto vendita e sede;

la fusione tra le Società Giacomelli Sport S.p.a., Longoni Sport S.p.a. E Natura Sport S.r.l. si perfezionerà entro la data del 28 febbraio 2003;

con il perfezionamento della sopra menzionata fusione, la Società Longoni Sport S.p.a. e Natura Sport S.r.l. modificherà la propria denominazione sociale in Giacomelli Sport S.p.a.

tutto ciò premesso

le Parti, nel darsi reciprocamente atto di aver ritualmente esperito ed esaurito con esito positivo, in data odierna, ad ogni e qualsiasi effetto, la procedura di consultazione sindacale di cui all’art.47 L. n.428/90, hanno convenuto e concordato quanto segue:

1) i rapporti di lavoro dei lavoratori in forza alla data della fusione per incorporazione proseguiranno senza soluzione di continuità con la Società Giacomelli Sport S.p.a, ivi compresi TFR, Ferie, Permessi ecc;

2) le condizioni economiche e normative dei suddetti lavoratori non subiranno modificazioni in quanto continuerà ad essere applicato il vigente CCNL del settore commercio;

3) rimarranno in vigore gli accordi sindacali stipulati fino ad eventuale loro sostituzione con altri accordi

Letto, confermato e sottoscritto.

P. la Società incorporanteP. le Organizzazioni Sindacali

P. le Società incorporateP. Assindustria Rimini


Addì 7 febbraio 2003, presso la sede della Associazione Industriali di Rimini
Tra

la Giacomelli Sport S.p.a., Società incorporante, nella persona del Dott. Giovanni Fiocchi;

la Longoni Sport S.p.a. E la Natura Sport S.r.l., Società incorporate, nella persona del Dott. Eugenio Resmini ;

assistite dall’Associazione degli Industriali di Rimini, nella persona dell’Avv. Alessia Michienzi

e

le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori della Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, nazionali e territoriali, in persona dei Sig. Daniela Rondinelli, Antonio Vargiu, Gabriele Guglielmi, Alberto Bizzocchi, Celestino Comi, Gilberta Massari, Alberto Renzi, Renato Losio, Fabrizio Bonfanti, Carmine Leva, Carlo Sama, Walter Bargigia, Giovanni Fagone e una delegazione di RSU-RSA

in riferimento all’accordo siglato in data odierna a definizione della procedura di incorporazione in Giacomelli Sport SpA di Longoni Sport SpA e Natura Sport SrL

Si conviene

1. che continueranno ad avere efficacia le deleghe di iscrizione sindacale e le cariche sindacali ricoperte dai dipendenti
2. le parti fanno proprie le procedure di relazioni sindacali già contemplate nel verbale di Accordo 7 novembre 2002 firmato a Milano fra Giacomelli Sport SpA e Filcams Fisascat Uiltucs della Lombardia
3. In tale contesto, con la volontà aziendale di fornire le informazioni in maniera preventiva anche in merito al piano industriale, le parti hanno convenuto di incontrarsi nuovamente nei giorni 28 febbraio e/o 7 marzo p.v.

Letto, confermato e sottoscritto.

P. Giacomelli SpA P. le Organizzazioni Sindacali

P. Assindustria Rimini

Roma, 29 aprile 2002

Raccomandata anticipata a mezzo fax

Oggetto: Giacomelli Sport S.p.A., invio piattaforma
per il contratto integrativo e richiesta di incontro

Il coordinamento delle strutture sindacali dei delegati di Giacomelli Sport S.p.A., della sede e dei punti vendita alle Segreterie Nazionali Filcams Fisascat Uiltucs, di presentare le richieste allegate per la definizione di un contratto integrativo nazionale da valersi: per la sede e per i punti vendita nonché per le altre unità di vendita controllate.

In attesa di un urgente riscontro per definire la data di incontro si porgono distinti saluti.

p/la FILCAMS-CGIL p/la FISASCAT-CISL p/la UILTuCS-UIL
G. Guglielmi D. Rondinelli A. Vargiu

Ipotesi di piattaforma rivendicativa
GIACOMELLI Sport

PREMESSO

Che la commercializzazione dell’abbigliamento e dei prodotti legati allo Sport rappresenta un particolare segmento distributivo e che la Giacomelli Sport ricopre nel mercato italiano una posizione di leadership;
Che lo sviluppo della Giacomelli Sport dal 1992 ad oggi ha registrato uno sviluppo considerevole, sia in termini di nuove aperture che di fatturato, culminato nell’entrata in borsa nel settembre 2001;

Che tale sviluppo si è esteso anche ad 11 Paesi dell’Unione Europea e dell’Europa Centrale e Orientale;
Che il confronto tra le parti si colloca nel processo di costituzione del Comitato Aziendale Europeo in attuazione e ai sensi della Direttiva comunitaria 45/94;

Che già con l’accordo siglato il 14 novembre 2000, le parti avevano raggiunto un’intesa sull’agibilità sindacale, salute e sicurezza e orari di lavoro;

Che in occasione dell’incontro del 29 novembre 2001, le parti si sono impegnate ad avviare un confronto finalizzato al raggiungimento di un contratto integrativo aziendale di II livello;

Che conseguentemente le Organizzazioni Sindacali Nazionali di categoria si sono impegnate ad elaborare la presente piattaforma da trasmettere alla Direzione aziendale;
Che quanto richiesto in Piattaforma rientra nel quadro di quanto previsto dal Protocollo del 23 luglio 1993 nonché dal vigente CCNL Terziario, Distribuzione, Servizi;

Tutto ciò premesso, al fine di realizzare gli obiettivi sopra enunciati, si richiede di:

Si richiede di definire un sistema di relazioni sindacali da valersi per l’ ;intero Gruppo a livello nazionale, territoriale e/o di unità produttiva ai sensi di quanto stabilito dal vigente CCNL; ciò anche al fine di instaurare nei luoghi di lavoro un clima più disteso e partecipativo, basato sul confronto preventivo volto a ricercare soluzioni ai diversi problemi.

Annualmente, di norma entro il primo quadrimestre successivo alla chiusura dei bilanci, o comunque ogni qualvolta sarà richiesto da una della parti, la Direzione aziendale Giacomelli Sport, le OO.SS Nazionale, le OO.SS. Territoriali e i delegati delle RSU/RSA si incontreranno al fine di effettuare un esame congiunto sulle tematiche previste dal CCNL.

Nel corso di tale incontro, l’Azienda fornirà ulteriori informazioni preventive su:

· situazione della rete commerciale ed eventuali programmi di terziarizzazione;
· investimenti per nuove aperture, acquisizioni e/o diversificazione sul mercato italiano, dell’Unione Europea ed extra-europeo;
· investimenti per innovazioni tecnologiche;
· evoluzioni dell’assetto societario dell’azienda;
· politica commerciale, dei prezzi, degli approvvigionamenti;
· livelli occupazionali, disaggregati per sesso, età, tipologia di rapporti di lavoro, inquadramenti professionali;
· nuovi profili professionali;
· interventi di modifica dell’organizzazione del lavoro;
· politica retributiva;
· politiche di pari opportunità;
· formazione e programmi formativi;
· obiettivi di budget e/o di fatturato

· livelli di fatturato;
· orari di lavoro, straordinari, lavoro supplementare;
· risultati della formazione svolta;
· accordi definiti a livello decentrato

Sulla base di quanto dichiarato in premessa e in rapporto alla presenza della Giacomelli Sport e al suo sviluppo sul territorio nazionale, si richiede di avviare un sistema di relazioni sindacali a livello decentrato, orientato a privilegiare il confronto, lo scambio di informazioni e la ricerca di soluzioni concordate atte a prevenire e risolvere i problemi.
Al livello decentrato – territoriale e/o di singola unità produttiva – vanno demandati i compiti connessi alla gestione delle informazioni fornite a livello nazionale.

Inoltre a tale livello le parti affronteranno le seguenti tematiche:

· confronto preventivo sull’organizzazione del lavoro
· calendarizzazione delle aperture comprese quelle domenicali e festive, distribuzione dell’orario di lavoro, turni e
nastri orari
· confronto preventivo sul lavoro domenicale
· utilizzo degli impianti, anche con riferimento agli organici, ai carichi di lavoro, alla intercambiabilità delle mansioni
· confronto preventivo sull’utilizzo del lavoro interinale nonché del lavoro Part time, a tempo determinato,
apprensitato, CFL
· verifica degli orari concordati
· verifica sull’applicazione dell’inquadramento professionale
· trasferimenti e mobilità
· appalti e terziarizzazioni
· verifica sull’attuazione delle norme del presente CIA relative alla tutela della salute, sicurezza ed igiene dei dipendenti e dell’ambiente di lavoro.

In occasione di tali incontri o in date diverse da quelle concordate, le parti, ove ne convengono, potranno affrontare e definire problematiche non demandate e/o definite a livello nazionale.

Fermo restando quanto disciplinato dal vigente CCNL in materia di rappresentanze sindacali in unità produttive con un’occupazione superiore a 15 dipendenti, e per le unità produttive fra 11 e 15 dipendenti, si richiede che per le unità produttive al di sotto di 15 dipendenti si possa costituire una rappresentanza sindacale territoriale, composta da RSA/RSU, a copertura dei diversi punti vendita.

Per ciascun delegato RSA/RSU, in rappresentanza unitaria delle OO.SS. firmatarie del presente accordo e dei lavoratori della Giacomelli Sport, spetteranno permessi sindacali retribuiti aggiuntivi.

La Giacomelli Sport, data la sua rilevante presenza in diversi Paesi europei, rientra nel campo di applicazione della Direttiva comunitaria 45/94 relativa alla costituzione del Comitato aziendale europeo.
Si richiede pertanto l’attuazione della normativa europea e l’ attivazione delle procedure volte all’avvio del dialogo sociale europeo.

Per l’effettiva applicazione della legge 626/94 si richiede di dar seguito e attuare gli obiettivi e i percorsi definiti dal verbale di incontro del 14 novembre 2000 e quello del 16 luglio 2001.
Inoltre si richiede di definire le procedure per l’effettuazione dei controlli e delle attività di anti-taccheggio.

VI. FORMAZIONE PROFESSIONALE

Considerato che il processo di consolidamento e di sviluppo della Giacomelli Sport nel mercato italiano ed europeo produrrà l’esigenza di definire nuove funzioni e nuove competenze professionali, sarà necessario avviare progetti di formazione volti a qualificare e riqualificare i lavoratori.
A tal fine si richiede di predisporre specifici progetti da sottoporre alle istanze nazionali ed europee competenti all’erogazione e all’utilizzo dei fondi per la formazione, anche utilizzando le opportunità formative offerte dagli Enti Bilaterali definiti contrattualmente, nonché i Fondi interprofessionali per il Terziario previsti dall’accordo luglio 2001.
Regolamentare in maniera mirata il diritto allo studio

VII. ORARI DI LAVORO
Si richiede di dare attuazione al verbale di incontro dell’14 novembre 2000 per definire norme quadro in materia, che tengano conto anche di attività straordinarie come i periodi di inventario.

A. PART-TIME
Alla luce della normativa introdotta con il decreto legislativo n. 61 e successive modificazioni, si richiede di definire l’utilizzo delle clausole elastiche e la relativa maggiorazione.
B. Si richiede di disciplinare le trasferte.

Si richiede di definire il lavoro domenicale dal punto di vista normativo e retributivo.

Considerato quanto previsto dal vigente CCNL, si richiede di avviare uno specifico confronto volto a ricercare e definire idonee soluzioni a favore dei dipendenti della Giacomelli Sport.

XI. PARTE ECONOMICA
Ai sensi del Protocollo del 23 luglio 1993, nonché di quanto definito in materia dal vigente CCNL, si richiede la definizione di quote salariali legate all’incremento di produttività e di redditività aziendale e/o legate ad obiettivi da concordare, che superi la fase sperimentale di quanto definito dall’accordo del 16 luglio 2001.

IPOTESI DI ACCORDO

In data 16 luglio 2001 a Bologna si sono incontrati la Giacomelli Sport SpA rappresentata dal Responsabile Risorse Umane dott. Pino De Luca assistito dal rag. Leo Vivian e Filcams Fisascat Uiltucs Nazionali rappresentate da Gabriele Guglielmi, Daniela Rondinelli, Antonio Vargiu e si è raggiunta la seguente ipotesi di accordo.

1 Premio per obiettivi

Obiettivo comune è incentivare il lavoro di squadra del negozio, a tale fine, in riferimento all’accordo interconfederale 23 luglio 1993 si sperimenterà il seguente premio a obiettivi:.

Prendendo a riferimento il budget di fatturato per punto vendita vengono fissati i seguenti obiettivi/risultati:

Obiettivi mensili di vendita Punteggio mensile Cumulo punteggio trimestrale Premio trimestrale
Da – 2 punti % dal bdg al bdg – 1 lira 500 punti 1500 Riporto punti al trimestre successivo
Dal bdg a + 4,999 punti % 1000 punti 2000 – 2999 200.000 lire *
Da + 5 a + 9,999 punti % 1500 punti 3000 – 4499 350.000 lire *
Oltre 10 punti % dal bdg 2500 punti 4500 – 7499 500.000 lire * o Week end Europa
7500 Settimana di Vacanza

I punteggi pari a 1500 punti che non consentono il raggiungimento del primo step si cumulano a quelli del trimestre successivo.

L’erogazione sarà effettuata entro il trimestre successivo a quello di maturazione e sarà in cifra uguale per ogni componente del punto vendita

· *I premi, fino ad un ammontare di lire 500.000, saranno erogati in buoni spesa da utilizzarsi ognuno in unica soluzione entro tre mesi dalla data di emissione, sulla merce in vendita nel negozio di appartenenza e al prezzo pubblico al momento di utilizzo.

· I premi maturati eccedenti le 500.000 lire annue saranno erogati in cifra

· limitatamente allo scaglione oltre i 10 punti percentuali dal budget, è fatta salva l’opzione esercitabile dal singolo dipendente di sostituire le 500.000 lire con un viaggio week end in Europa su pacchetti scelti dalla direzione.

· Al raggiungimento dei 7.500 punti tutti i dipendenti del punto vendita avranno diritto ad un viaggio di una settimana su pacchetti scelti dalla direzione.

· Per la partecipazione a detti soggiorni i lavoratori potranno utilizzare anche i P.I.R. cumulati.

Tale premio avrà decorrenza 1 aprile 2001 e sarà oggetto di verifica fra le parti firmatarie entro metà novembre 2001; verranno inoltre affrontate le tematiche previste dal verbale di incontro del 14/11/2000.

2. Utilizzo degli impianti visivi

PREMESSO

che l’Azienda dichiara che intende far uso di impianti visivi all’ interno dei Punti Vendita al solo ed esclusivo fine di tutelare il proprio patrimonio.

L’Azienda dichiara altresì che con tali installazioni nessun controllo diretto od indiretto si vorrà e si potrà effettuare sul personale dipendente.

La tutela dei beni e delle merci aziendali dovrà avvenire quindi in stretta osservanza di quanto disposto dal l° comma dell’Art. 4 della Legge n. 300/1970.

Le parti pertanto, nel comune intendimento che gli impianti visivi debbano avere esclusiva funzione di tutela del patrimonio, senza che i lavoratori possano essere in alcun modo controllati nella loro attività,

convengono che:

I Rappresentanti Sindacali potranno (con le modalità previste dall’ Accordo Interconfederale 27.7.94 e del vigente CCNL) accedere in qualsiasi momento nei locali in cui sono posti gli impianti audiovisivi al fine di controllarne il corretto utilizzo.

In assenza dei rappresentanti sindacali i compiti a questi attribuiti dal presente accordo dovranno essere svolti dalle OOSS.

Ferma restando la possibilità di una delle parti di disdire il presente accordo tramite raccomandata A/R da inviare all’altra parte con 1 mese di preavviso; in caso di inadempienza (nei confronti anche solo di un punto o di una singola parte di quanto convenuto), da parte aziendale, l’Accordo verrà automaticamente disdettato, limitatamente al singolo negozio in cui si è verificato l’inconveniente.

In caso di disdetta del presente accordo l’Azienda si impegna a disattivare immediatamente le telecamere che, nelle ore in cui il punto vendita è aperto al pubblico, ne riprendano l’interno

3. Salute e sicurezza

p. Giacomelli Sport SpA p. Filcams Fisascat Uiltucs

Verbale di Incontro

In data 14 novembre 2000, presso il Centro Lame a Bologna si sono incontrati:

Giacomelli Sport Spa nella persona del Responsabile Risorse Umane dott. Pino De Luca assistito dal Rag. Leo Vivian e le Organizzazioni Sindacali FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTuCS UIL rappresentate da Gabriele Guglielmi, Daniela Rondinelli, Antonio Vargiu e con la presenza di una delegazione di rappresentanti sindacali aziendali e di strutture territoriali e hanno concordato quanto segue:

1) per meglio rispondere alle esigenze dimensionali e di diffusione sul territorio dell’azienda si sperimenterà il seguente modello di relazioni sindacali: elezione-nomina dei Rappresentanti dei Lavoratori per la sicurezza in ogni unità locale con oltre 15 dipendenti; per le unità locali di dimensione inferiore si procederà alla nomina-elezione di RLS di area. In considerazione delle caratteristiche dell’azienda si conviene con l’attribuzione dell’incarico di RLS a lavoratori già eletti-nominati rappresentanti sindacali. L’azienda effettuerà il monitoraggio dimensionale e territoriale allo scopo di consentire il dimensionamento ottimale delle aree di riferimento. Tali aree coincidono con l’attuale organizzazione aziendale; tale dimensionamento verrà via – via adattato a seguito dello sviluppo del perimetro aziendale.

2) Si conviene che, di norma, le assemblee sindacali verranno effettuate fuori orario di lavoro e come tali retribuite in aggiunta alla paga mensile.

3) Allo scopo di consentire il corretto funzionamento della rete di RLS nonché delle rappresentanze sindacali, le parti valuteranno quante delle ore non utilizzate per le assemblee previste dal CCNL verranno dedicate a tale scopo in aggiunta alle ore già previste per legge, CCNL, Accordi Interconfederali.

4) Le parti convengono di definire un processo di raffreddamento delle vertenze individuali prevedendo un livello di confronto fra Direzione dell’ Unità locale e Rappresentanze sindacali, un ulteriore, se necessario, livello fra Direzione di area e OO.SS. Territoriali ed un terzo livello fra Direzione Aziendale e OO. SS. Nazionali.

5) Le parti convengono di verificare le possibilità esistenti con L’ Ente Bilaterale Nazionale e con gli Enti Bilaterali territoriali in materia di formazione per i RLS.

6) Si conviene sull’opportunità di organizzare incontri seminariali congiunti rivolti sia ai direttori di unità locale che di area e ai Rappresentanti Sindacali, RLS per approfondire materie di comune interesse inerenti la legislazione su lavoro e sicurezza, contrattazione collettiva, nonché approfondimenti inerenti le tematiche del settore commerciale.

7) Pur attivandosi immediatamente per la pratica realizzazione di quanto sopra, le parti individuano le seguenti tempistiche: gennaio 2001 per completare l’elezione/nomina di RLS e delle Rappresentanze sindacali aziendali; marzo 2001 per l’effettuazione dei corsi per RLS e Responsabili aziendali per la sicurezza; aprile 2001 per gli incontri seminariali di cui al punto precedente.

8) Le parti convengono di reincontrarsi il 18 dicembre 2000, a seguito del monitoraggio di cui al punto 1) per quantificare il numero di RLS e Rappresentanti Sindacali ed il relativo monte ore a disposizione; monte ore che si evolverà in riferimento allo sviluppo aziendale.

p. Giacomelli Sport Spa p. OO. SS.

Link Correlati
     Nota esplicativa

Verbale di incontro

In data 2 ottobre 2000 presso il punto vendita Giacomelli Sport di Cerasolo Ausa di Coriano si sono incontrati:
Pino De Luca Responsabile Risorse Umane del Gruppo Giacomelli Sport Spa

E

Filcams CGIL, Fisascat CISL, Uiltucs UIL Nazionali nelle persone di Gabriele Guglielmi, Daniela Rondinelli, Antonio Vargiu, alla presenza di una delegazione territoriale di strutture e delegati.

Obiettivo dell’incontro è stato:

· Panoramica sulla situazione del Gruppo
· Progetto di quotazione in Borsa
· Riattivazione del percorso di relazioni sindacali nazionali.

Ferma restando la fase espansiva del Gruppo, il progetto di quotazione in Borsa sta portando l’Azienda ad una strutturazione più marcata.

Rispetto alle problematiche di carattere sindacale, qualità e organizzazione del lavoro, espresse dalle OO. SS., si è convenuto di procedere attraverso un confronto che dia priorità a:

1. Agibilità sindacale

2. Modalità di applicazione degli Accordi Interconfederali in materia di sicurezza

Nella prospettiva di un possibile avvio del secondo livello di contrattazione, le parti hanno ravvisato prioritaria la discussione sull’organizzazione del lavoro con particolare riferimento agli orari.

Le parti concordano di incontrarsi nuovamente entro novembre 2000 per definire un accordo in merito ai punti 1 e 2.

p. Gruppo Giacomelli Sport Spa p. OO. SS.

Link Correlati
     Nota esplicativa