Category Archives: GABETTI PROPERTY SOLUTIONS

Roma , 16 giugno 2009

Testo Unitario

In data 11/06/2009 la Gabetti e le Organizzazioni sindacali sono state convocate dalla Dott.sa Gaetani – Responsabile Divisione Ammortizzatori Sociali del Ministero del Lavoro – per avere informazioni tecniche circa il percorso della mobilità in deroga per i lavoratori della Gabetti, alla luce dell’accordo sottoscritto il 28 maggio 2009.

Trattandosi di un Decreto Governativo, i passaggi burocratici richiederanno qualche tempo.

Infatti la procedura prevede che il Ministero del lavoro provveda ad elaborare i conteggi per definire la spesa necessaria, che predisponga il decreto in circa 15 giorni, che poi passerà al vaglio dell’ufficio ragioneria del Ministero dell’Economia. Una volta approvato, passerà alla firma del Ministro Tremonti, passaggio che, purtroppo, ha spesso tempi lunghi.

Una volta approvato definitivamente, i lavoratori si dovranno recare, con il testo del Decreto, alla sede Inps di loro riferimento, dove dovranno compilare i moduli e le richieste necessarie per accedere al trattamento della mobilità in deroga.

Da sottolineare che verrà loro richiesto di aderire al percorso di riqualificazione, in quanto la mobilità in deroga è finalizzata alla ricollocazione.

Non appena disponibile provvederemo ad inviarvi il Decreto.

                              p. La Filcams – Cgil
                              Sabina Bigazzi

Roma, 29 maggio 2009

Oggetto: Ammortizzatori in deroga Gabetti

TESTO UNITARIO

Si è tenuto il 28-05-2009, presso il Ministero del Lavoro, l’incontro per il riconoscimento della mobilità in deroga per i lavoratori di Gabetti Property Solution, e Gabetti Property Solution Agency.

Come vedrete nell’accordo che alleghiamo, la mobilità in deroga sarà concessa quale integrazione all’indennità di disoccupazione per tutto l’anno 2009, sarà quindi retroattiva. Inoltre, non sarà necessario alcun accordo di carattere regionale, né alcun intervento economico da parte delle Regioni.

Tutta la fase successiva sarà monitorata da Italia Lavoro, anch’essa firmataria dell’accordo.
Essendo questa la prima mobilità in deroga concessa con questa modalità, non sappiamo ancora con esattezza cosa i lavoratori dovranno fare per accedervi.

Abbiamo perciò concordato che Gabetti provveda a chiedere un incontro in tempi brevi alla dirigente del Ministero che si occupa degli ammortizzatori sociali. A tale incontro saranno presenti anche le OO.SS, per avere informazioni precise in proposito.
Saremo così in grado di fornirvi tutti i dettagli tecnici.

Si chiude così in modo molto positivo, pur nella sua complessità, una vertenza che tutti quanti, lavoratori, RSA, OO.SS territoriali e nazionali abbiamo seguito con impegno e determinazione. Soprattutto a questo si deve la grande attenzione avuta dal Ministero.

p/FILCAMS Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi