Category Archives: DIFFUSIONE-SAN-PAOLO

Roma, 16 ottobre 2015

Oggetto: Diffusione San Paolo – esito incontro 15 ottobre

si è tenuto il giorno 15 ottobre l’incontro con la società Diffusione San Paolo presso il Ministero del Lavoro nell’ambito della procedura 223/91 avviata dalla stessa.
Dopo il rinvio concordato il 5 ottobre, che ci ha consentito di valutare con i lavoratori le opzioni proposte dall’azienda, abbiamo concluso la vertenza con il raggiungimento di tre accordi, che alleghiamo:

    -la procedura di mobilità è stata chiusa con un accordo che prevede l’allungamento dei tempi di collocazione in mobilità di un anno e il criterio esclusivo e inderogabile della non opposizione;

    -la società ha ridotto la numerica degli esuberi concordando il ricorso a un contratto di solidarietà difensivo, sottoscritto contestualmente. Il contratto di solidarietà prevede percentuali massime di riduzione divise per punto vendita, fino a un massimo del 50%;

    -per coloro che hanno già comunicato la volontà di aderire alla mobilità volontaria e per quelli che vorranno farlo nei prossimi 12 mesi, entro il numero massimo di 25, la società riconoscerà un importo a titolo di incentivo di 8000 euro lordi.

Gli accordi prevedono momenti di verifica trimestrali.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Luca De Zolt

- DPS accordo solidarietà 15/10/2015
- DPS verbale accodo incentivo 15/10/2015
- DPS verbale accordo mobilità 15/10/2015

Roma, 8 agosto 2014

Vi inviamo i verbali relativi all’esame congiunto svolto in sede ministeriale lo scorso 5 agosto relativi alla procedura di licenziamento collettivo 223/91 avviata da Diffusione San Paolo.

L’azienda rientra nel campo di applicazione della CIGS ma, avendo già effettuato 12 mesi di cassa integrazione guadagni straordinaria per crisi dal febbraio 2013, da marzo 2014 sta usufruendo della cassa in deroga.

Come riportato nei precedenti esiti incontri, la società intende utilizzare la deroga per coprire gli 8 mesi necessari per la riattivazione della CIGS, in quanto sta procedendo nel piano di razionalizzazione dei costi della rete e della sede centrale, di riallocazione e fusione dei punti vendita e di riassetto della logistica.

Stante la pubblicazione del decreto sugli ammortizzatori in deroga del 4 agosto u.s., il Ministero del Lavoro, in assenza dell’annunciata circolare applicativa, ha proposto un rinvio dell’esame congiunto per meglio comprendere le modalità di utilizzo della cassa in deroga nel caso specifico.

L’azienda ha accettato dando disponibilità a gestire le sospensioni previste per i prossimi mesi con le ferie residue.

L’esame congiunto è quindi convocato per l’8 settembre p.v.

Per quanto riguarda la sola sede di Cinisello Balsamo, che non era inclusa nella precedente fruizione della cassa straordinaria per crisi, è stato sottoscritto invece un verbale di accordo per la concessione della cigs per crisi per 12 mesi. Stante la natura territoriale della richiesta, l’esame è stato svolto congiuntamente con Regione Lombardia.

La procedura 223/91 risulta quindi chiusa con il solo criterio della non opposizione al licenziamento per i lavoratori della sede amministrativa di Cinisello Balsamo, mentre è sospesa per i lavoratori delle altre unità produttive fino alla data suindicata per l’esame congiunto.

p. la Filcams Cgil Nazionale

Luca De Zolt

All. 2

Verbale di accordo 05/08/2014

Verbale di riunione 05/08/2014