Category Archives: DATA-MANAGEMENT-HRM

Roma 13/07/2018

Testo Unitario Filcams Fisascat

Si è svolto il 5 luglio scorso, presso la sede di Unindustria Roma, l’incontro tra le organizzazioni sindacali di categoria nazionali e territoriali, le rappresentanze sindacali e Data Management HRM, appuntamento utile alla possibile definizione di un Premio di Risultato per l’anno 2018.
Durante lo scorso incontro, si era condiviso di procedere con la definizione di un Premio di Risultato “ponte” che coprisse il 2018 nell’attesa di predisporre e presentare una piattaforma di rinnovo del contratto integrativo.
L’Azienda ha presentato una proposta che prevede il mantenimento dei tre indicatori stabiliti già nel contratto integrativo, ovvero:
1. EBITDA più fatturato
2. Smaltimento ferie e permessi
3. Soddisfazione del Cliente
modificando l’obiettivo relativo allo smaltimento ferie e permessi portandolo dal 33% previsto nel Contratto integrativo al 20%.
In parallelo, l’Azienda ha chiesto di poter definire un accordo per il passaggio a 39 ore di lavoro (dalle 40 attuali) con corrispondente riduzione del monte-ore di permessi retribuiti.
Mentre il CCNL TDS Confcommercio applicato a parte della forza lavoro, prefigura già tale articolazione oraria settimanale ed è esigibile e fruibile direttamente dall’azienda, per quanto attiene le Organizzazioni Sindacali Nazionali, territoriali e le RSU presenti del settore metalmeccanico, esse hanno espresso una forte contrarietà alla proposta che, soprattutto per quanto riguarda il Contratto Nazionale Metalmeccanico, si configura come una deroga a quanto stabilito dal Contratto su un tema non demandato alla contrattazione aziendale.
FIM, FIOM e UILM hanno ribadito la contrarietà a procedere con una deroga formale a quanto stabilito dal CCNL in merito all’orario di lavoro settimanale e hanno chiesto di rivedere anche le percentuali relative all’obiettivo legato all’indicatore (EBITDA + fatturato).
Per proseguire il confronto avviato sul Sistema premiante, è stato calendarizzato un incontro per il 18 luglio p.v. presso la sede di Unindustria Roma in Via Noale 206, a partire dalle ore 11:00.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Mensi

Comunicato Sindacale

DATA MANAGEMENT HRM

Si è svolto il 23 maggio scorso, presso la sede di Unindustria Roma, l’incontro tra le organizzazioni sindacali di categoria nazionali e territoriali, le rappresentanze sindacali aziendali e DataManagementHRM, incontro relativo all’informativa annuale sull’andamento aziendale.

Era presente il Direttore Generale di COGEIN (la Holding che detiene il controllo dell’azienda) che ha illustrato in parte il bilancio e la situazione economica, facendo riferimento alle future strategie aziendali, orientate al contenimento del costo del lavoro e al consolidamento della marginalità.

Nel gruppo COGEIN, DataManagementHRM controlla interamente altre tre società: Argologica (azienda che ha come core business applicazioni SAP e ERP), DMCultura e Emaze (azienda che lavora nel campo della WebSecurity).

Il bilancio consolidato del 2017 vede un fatturato tra i 50 e 55 milioni di euro (cui DataManagementHRM contribuisce, da sola, con circa 37 milioni di euro) e un EBITDA consolidato di gruppo di circa 6 milioni di euro.

Per DataManagementHRM il 2017 è stato un anno positivo che ha visto importanti rinnovi di contratti con grandi clienti tra i quali Leonardo, H3G-Wind, BPM e l’obiettivo per il futuro è quello di poter acquisire nuovi clienti anche grazie ad una diversificazione dell’offerta, oltre al costante miglioramento del prodotto e del servizio.

Sebbene si registri un calo del costo del lavoro, ascrivibile principalmente al turnover avuto nell’anno con l’ingresso di giovani, l’Azienda ha nuovamente posto il problema del costo del lavoro all’attenzione delle organizzazioni sindacali e delle rappresentanze aziendali.

Inoltre, anche quest’anno si è avuto il mancato raggiungimento degli obiettivi del Premio di Risultato.

Il nodo principale, anche quest’anno, si è rivelato essere il piano di smaltimento ferie / PAR: l’obiettivo non è stato raggiunto complessivamente, nonostante in alcune aree si sia realizzato uno smaltimento anche superiore alla previsione contrattuale.

Le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali, anche in virtù del fatto che il contratto integrativo aziendale è scaduto alla fine del 2017, hanno dichiarato di voler procedere con la preparazione di una nuova piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo.

Organizzazioni Sindacali nazionali e territoriali, rappresentanze sindacali aziendali e Azienda hanno quindi convenuto di procedere intanto con la definizione di un nuovo Premio di Risultato per il 2018 che preveda una nuova articolazione del Premio e per questo si è concordato un nuovo appuntamento per il 25 giugno.

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
FILCAMS, FISASCAT, UILTUCS NAZIONALI
Roma, 29 maggio 2018

Comunicato Sindacale

DATA MANAGEMENT HRM

Si è svolto il 9 ottobre 2017 l’incontro tra l’Azienda, le rappresentanze sindacali aziendali e le organizzazioni sindacali Nazionali e Territoriali.

L’Azienda ha dichiarato alle rappresentanze sindacali la sua volontà di gestire il problema del costo del lavoro attraverso una soluzione che vede la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a part-time accompagnata dalla possibilità di accedere alla modalità di lavoro da remoto (telelavoro) per una parte della popolazione aziendale.

Le rappresentanze sindacali aziendali e le OOSS hanno dichiarato la propria indisponibilità a condividere un accordo nei termini sopra indicati, chiedendo, invece, di procedere con la discussione di un possibile accordo sul telelavoro che potesse, eventualmente, prevedere come criterio di accesso di privilegiare i part-time.

In ogni caso, facendo sempre salva la volontarietà del lavoratore ad accedere sia al part-time sia al telelavoro.

E’ stato inoltre chiesto all’Azienda di effettuare una preventiva verifica al fine di accertare le effettive disponibilità dei dipendenti ad accettare tale percorso.

L’Azienda si è riservata di procedere con questa verifica nel prossimo mese.

Le parti torneranno quindi ad incontrarsi a verifica effettuata per valutarne l’esito.

Per i lavoratori metalmeccanici, a breve verranno erogati i 100€ di Welfare contrattuale integralmente sotto forma di voucher.

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
FILCAMS, FISASCAT, UILTUCS NAZIONALI
RSU FIM FIOM UILM
RSA FILCAMS, FISASCAT

Roma, 10 ottobre 2017

Roma, 20-09-2017

TESTO UNITARIO

lo scorso 18 settembre presso la sede di Unindustria Roma Lazio si è tenuto un incontro con l’azienda di cui in oggetto e le sigle sindacali nazionali dei settori commercio e metalmeccanica.Data Management HRM ha rappresentato nuovamente la problematica afferente al costo del lavoro, elemento di criticità che pare divenuto ormai strutturale. La proprietà ha ribadito la volontà di non percorrere soluzioni alternative ad alto impatto sociale, quali la delocalizzazione o l’outsourcing di alcune attività del business aziendale. il dott. Maroni, HR manager dell’azienda, ha illustrato genericamente l’intenzione da parte di Data Management di avviare un piano di proposte individuali di trasformazione dell’orario di lavoro in part time con l’obiettivo di una riduzione media dell’orario tra il 25 e il 30%, con destinatari circa un quarto della popolazione aziendale. Parallelamente l’azienda avvierà un progetto sul Telelavoro che sarà oggetto di trattativa sindacale.Le OOSS presenti hanno tutte rimarcato come l’avvio di queste due iniziative non possano vedere una correlazione e come occorrerebbe intervenire lato azienda su altre direttrici, oltre al costo del lavoro, quali il marketing e attività di innovazione e ricerca nel settore specifico di competenza. Si sono definite ulteriori due date utili al proseguo del confronto e approfondimento di quanto sopra per le giornate del 9 e 16 ottobre p.v ore 11:00, stessa sede in Roma, Via Noale 206.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Mensi