Category Archives: ARVAL-ITALY-FLEET-SERVICES

Il giorno 17/11/2016 si è svolto a Firenze l’incontro per la fusione per incorporazione di Arval IFS/Arval Service Lease nel quale è stata firmata in maniera unitaria una ipotesi di accordo da presentare all’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori.
Siamo riusciti a ottenere dei punti di avanzamento rispetto all’ultima proposta aziendale .
I punti salienti dell’accordo sono:

•garanzia di rioccupazione per tutto il personale anche se presso diversa sede aziendale

•TUTELE PER LE LAVORATRICI/ORI TRASFERITI

1. euro 5.000,00 netti come riconoscimento di rimborso spese forfettario
2.riconoscimento di un’indennità forfettaria una tantum per la perdita dell’auto aziendale
3.riduzione del numero delle lavoratrici/ori trasferiti alla sede di Assago in favore della sede di Firenze
4.mantenimento della sede Milano ai due lavoratori interessati dal trasferimento con mansioni di commerciale interno
5.prelazione del personale trasferito sulle eventuali nuove assunzioni per mansioni fungibili per consentire un riavvicinamento
6.possibilità di partecipare a job posting di Arval anche in assenza di anzianità dei due anni prevista dalla policy aziendale
7.riconoscimento di un trattamento mensile lordo non riassorbibile pari alla differenza del valore dei buoni pasto , trattamento che verrà meno in caso di equiparazione

•PER CHI NON SI TRASFERISCE
1.verrà aperta una procedura 223/91 prima del 31/12/2016
2.verrà corrisposto un incentivo all’esodo pari a 20 mensilità della retribuzione globale di fatto, oltre al pagamento dell’indennità di preavviso
3.un servizio di outplacement o in alternativa 4 mila euro lordi come ulteriore incentivo all’esodo
4.per chi ha una età anagrafica superiore ai 56 anni e 25 anni di anzianità verranno corrisposte ulteriori 2 mensilità

Al fine di procedere all’esame congiunto per l’armonizzazione delle regole verrà avviato un apposito tavolo di confronto nel rispetto delle procedure dell’art 47 legge 428/90.
In allegato l’ipotesi di accordo.

P. coordinamento nazionale Arval
Chiara Liberati

Link Correlati
     Arval IFS Ipotesi di Accordo

Roma 14/10/2016

Il giorno 12/10/2016 a Roma si svolto il primo incontro per la fusione per incorporazione di ARVAL IFS in ARVAL SERVICE LEASE.
L’Azienda ha comunicato che chiuderà la sede di ARVAL IFS Roma entro l’anno perché non strategica e sopratutto perché le attività che vi sono svolte sono presenti in altre sedi.
Come comunicato dall’Azienda, questa operazione ha un impatto a livello occupazionale su vari paesi europei.
Ci attiveremo per capire la situazione.
Hanno specificato di aver individuato un percorso di ricollocazione interna basato sulla competenza per ciascuno delle/dei dipendenti ma che saranno necessari trasferimenti nelle altre sedi, Firenze Milano Verona.
In base a questo hanno già individuato i percorsi e le sedi per i 26 lavoratori impattatati dal trasferimento.
Hanno dato disponibilità a concordare un pacchetto per chi si trasferisce , un incentivo all’esodo per chi sceglie di non trasferirsi e una apertura di procedura 223 prima del 1/01/2017.
In Arval esiste un precedente accordo del 2012 sulle chiusure delle sedi che loro prendono a riferimento.
Abbiamo chiesto all’azienda se era possibile rivedere i trasferimenti attraverso la collocazione delle lavoratrici e dei lavoratori in altre aziende del gruppo o di usare il telelavoro o qualcosa di analogo per evitare i trasferimenti.
L’Azienda sulla prima richiesta ha categoricamente escluso la possibilità , sulla seconda ha detto che farà un valutazione .
Ci è parso chiaro comunque che non ci siano grandi margini di trattativa. Abbiamo chiesto inoltre che ci venissero forniti i dati sulle mansioni e sulle ricollocazioni.
Nella mattinata l’azienda ci ha fornito i dati così divisi:
dettaglio sede e mansione delle risorse che si trasferiranno di sede , che non si trasferiranno, che sono già distaccate in IFS.
Stamani si è svolta l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Roma congiuntamente a quelli di Milano collegati in videoconferenza dove è stato votato uno stato di agitazione.
E’ stato concordato che il prossimo incontro si terrà il 26/10/2016 sempre a Roma.

P. Coordinamento Arval Nazionale Filcams

Chiara Liberati