Category Archives: IVRI

Roma 27 settembre 2013

il 27 settembre è ripreso il confronto con Ivri, per la procedura di licenziamento collettivo avviata dall’azienda lo scorso 06 giugno.In occasione dell’incontro tenutosi prima della pausa estiva, era stata concordata una proroga dei tempi previsti dalla legge, per consentire che si sviluppassero confronti su tutti i territori interessati dalla procedura, con lo di individuare un percorso condiviso per ciascun territorio. L’azienda avrebbe dovuto poi presentare una proposta complessiva. In tutti i territori Ivri aveva dato la disponibilità a concludere la procedura con l’esclusivo criterio della volontarietà, ad esclusione di Milano, dove insistono gli esuberi relativi ai graduati. Su questi l’azienda intenderebbe procedere anche senza la volontarietà. Da parte di una O.S è stato proposto di procedere “scorporando” una parte della procedura stessa. La proposta ha trovato la contrarietà delle altre OO.SS che si sono rese disponibili ad accordo solo con l’esclusivo criterio della volontarietà. L’azienda non è stata in grado di formulare una precisa proposta economica, se non in maniera molto vaga. Ha tentato, quindi, di fare una forzatura proponendo un mancato accordo, poiché, mancando una proposta economica articolata e non avendo avuto risposta precisa sull’utilizzo dell’esclusivo criterio della volontarietà, abbiamo chiesto un ulteriore proroga fino agli inizi di novembre. Infine abbiamo concordato di incontrarci il giorno 21 ottobre, alle ore 15.00, in Roma (il luogo sarà successivamente comunicato), con l’impegno, da parte dell’azienda, di formulare risposte e proposte precise. In allegato inviamo il verbale di incontro con il quale si formalizza anche la nostra richiesta.

P.Filcams Nazionale

Sabina Bigazzi

Roma ,04 luglio 2013

Oggetto: esito incontro procedura di mobilità Ivri.

Si è tenuto in data odierna l’incontro programmato con Ivri per l’esperimento della procedura in oggetto.
L’azienda ci ha illustrato in premessa, sommariamente l’attuale situazione aziendale.
Come è noto, il gruppo Ivri versa in una profonda situazione di crisi ormai da tempo. Pur essendo stata effettuata di recente una ricapitalizzazione di 20 mln€, il Gruppo continua a perdere circa 1mln€ mese. Come è noto, altresì, entrò breve tempo si dovrebbe concludere il percorso di vendita (attualmente sono tre le aziende selezionate fra quelle che hanno presentato una offerta). Tuttavia, a dire dell’azienda, proprio in virtù delle perdite che si stanno mensilmente accumulando, e’ inevitabile procedere ad una riduzione dei costi a prescindere dalla vendita.
Da parte nostra abbiamo evidenziato l’insufficienza dei dati e delle informazioni fornite, chiedendo un’ integrazione comprensiva anche delle necessarie integrazioni alla stessa comunicazione dell’avvio della procedura (numero esuberi per filiale, livelli, ecc.).
Inoltre abbiamo chiesto la disponibilità a ricorrere a misure alternative ai licenziamenti collettivi, proprio in vista della futura acquisizione da parte di uno dei soggetti proponenti.
Da parte di Ivri e’ stata data la disponibilità a ricorrere a misure alternative, ma, sembra, limitatamente alle GPG, e non ai graduati.
Ci siamo poi aggiornati al giorno 22 luglio, nel pomeriggio, in luogo ed con orario precisi da definire, e con l’impegno da parte dell’azienda, di inviarci, nei prossimi giorni, i dati e le informazioni richiesti.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi