Castrocaro: sul rilancio del termalismo un convegno dei sindacati

17/02/2003

Corriere Romagna

16 febbraio 2003
Edizione di: FORLI’
Sul rilancio del termalismo un convegno dei sindacati


              CASTROCARO – Convegno regionale, domani, promosso da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil sul tema del rilancio termale. Nella sede del Grande Albergo delle Terme, dopo il saluto del sindaco Maurizio Fussi, prenderanno la parola Antonio Cinosi (Fisascat-Cisl), Riberto Neri (Uiltucs-Uil), Carmelo Romeo (Filcams-Cgil) oltre agli interventi di Adriano Grolli, sindaco di Salsomaggiore e di Ferruccio Boghi, sindaco di San Piero in Bagno. Sono previsti anche inteventi di rappresentanti della Regione Emilia-Romagna, dei parlamentari dei Ds e di Forza Italia, di operatori specializzati del settore.



               Cesena – Forlì 17 febbraio 2003
              Castrocaro: Come valorizzare le "Terme"


                        Questa mattina, a partire dalle ore 9.30 e fino alle 13, presso il Grande Albergo delle Terme di Castrocaro di via Roma 2, in un convegno regionale, Filcams, Fisascat, Uiltucs e Cgil, Cisl e Uil esporranno le proposte del sindacato per ‘La valorizzazione e lo sviluppo del settore termale in Emilia Romagna’. Il settore delle terme nella regione è strategico per l’economia, conta un giro di affari di circa 98 milioni di euro e impiega una forza lavoro di 2.870 persone.



GAZZETTA DI PARMA

A CASTROCARO E MONTECATINI

Il sindaco Grolli illustra in trasferta
il processo di privatizzazione
SALSOMAGGIORE – Le terme e il termalismo italiano, le prospettive future del settore, sono al centro di una discussione che si sta via via allargando in tutto il Paese, anche in considerazione dei nuovi processi di sviluppo che interessano alcune aziende, che si stanno apprestando a favorire l’ingresso di soci privati nella gestione.

Fra quelle interessate dal processo di privatizzazione anche le aziende di Salsomaggiore, la cui esperienza diviene oggetto di dibattito in alcuni importanti incontri pubblici che si terranno questa settimana.

Il sindaco Grolli è infatti invitato a due convegni nei quali relazionerà del percorso salsese. «Si tratta di momenti utili anche per confrontare i diversi percorsi intrapresi. Ritengo che questi incontri, dopo quello dell’Anci di alcune settimane fa, abbiano il pregio di riprendere una discussione di merito sul termalismo che si era interrotta dopo l’approvazione della legge nazionale. E’ invece importante continuare un ragionamento che guardi al futuro e alle sfide che ciascuno nella sua realtà deve affrontare, prima fra tutte quelle del mercato».

Il primo appuntamento dal titolo «Proposte per la valorizzazione e lo sviluppo del termalismo in Emilia Romagna» è promosso da Cgil, Cisl e Uil e Filcams, Fisascat e Uiltucs regionali e si terrà oggi al Grande Albergo di Castrocaro Terme. Oltre agli esponenti nazionali delle organizzazioni sindacali sono previsti interventi di rappresentanti di Federterme, della Giunta regionale e di parlamentari delle diverse forze politiche.

Il secondo convegno si terrà a Montecatini e tratterà della «Evoluzione della città termale. Verso un’innovativa visione sociale ed imprenditoriale alberghiera della località». Promosso dalla Apam di Montecatini con la collaborazione di Mercury, azienda di consulenza del settore, della Provincia e Camera di commercio di Pistoia, all’incontro, oltre a Grolli e Lino Gilioli, presidente delle Terme di Salsomaggiore, interverranno sindaci e presidenti delle Terme di Chianciano, Casciana e San Giuliano; amministratori dei comuni e delle Province toscane, rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e di categoria. Il dibattito sarà concluso da Elio Pancioli, presidente Apam, Mauro Scaramucci, Terme di Montecatini, Ettore Severi, sindaco di Montecatini e Susanna Cenni, assessore al turismo ed al termalismo della regione Toscana.