CASTORAMA: PRIMO ACCORDO INTEGRATIVO PER LO SPECIALISTA DEL BRICOLAGE

05/11/2002

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

5 novembre 2002

CASTORAMA: PRIMO ACCORDO INTEGRATIVO PER LO SPECIALISTA DEL BRICOLAGE

Primo accordo integrativo aziendale per il gruppo Castorama, lo specialista francese del bricolage che ha messo buone radici in Italia, dove è approdato nel 1993. Filcams Fisascat Uiltucs hanno firmato con la direzione aziendale un contratto che considerano molto buono per gli oltre 1500 dipendenti che lavorano nei 14 punti vendita.

Ramona Campari, che ha condotto la trattativa per la Filcams, afferma che «due punti, soprattutto, danno un segno oltremodo positivo al contratto: l’affermazione che il lavoro domenicale è volontario e straordinario, e l’anticipo del premio di risultato».

L’integrativo aziendale, il primo per questo gruppo controllato da King Fischer, impresa inglese leader del settore in Europa, contiene un accordo che specifica i termini del premio di risultato per il 2002, anticipando nella busta paga di novembre una prima tranche di 400 euro, mentre il saldo sarà a marzo del prossimo anno. Il premio, calcolato su parametri di punto vendita e generali, potrà oscillare da un minimo di 400 euro a un massimo di 1.100 euro.

Per quanto riguarda la presenza al lavoro la domenica, il testo dell’ accordo specifica che «l’orario di lavoro normale settimanale è distribuito dal lunedì al sabato» e dunque «le parti ribadiscono la volontarietà del lavoro domenicale». La maggiorazione per il lavoro nelle domeniche di dicembre è del 130 per cento oltre al recupero delle ore lavorate; per le altre domeniche la maggiorazione è del 150 per cento senza recupero delle ore lavorate, oppure del 70 per cento con il recupero.

Altri punti: raddoppio della quota a carico dell’impresa per i lavoratori iscritti a Fon.Te., il fondo di previdenza del terziario; integrazione dell’indennità di malattia per tutti i dipendenti; passaggio di livello, dopo 30 mesi, dal 4° al 4° super per gli addetti alle casse e alla logistica; introduzione del ticket restaurant per tutti i dipendenti; due giorni di permesso retribuito per la nascita o l’adozione di un figlio; miglioramento delle relazioni sindacali; avvio di un programma di lavoro sulla sicurezza.