Castorama, Ipotesi Contratto Integrativo Aziendale 30/10/2002

IPOTESI DI ACCORDO CASTORAMA ITALIA SPA

Il giorno 30 ottobre 2002 si sono incontrati i rappresentanti di Castorama Italia spa con i rappresentanti nazionali delle OOSS, Filcams Fisascat e Uiltucs, unitamente con una rappresentanza delle rsa/rsu dei vari negozi.

Nel corso dell’incontro sono stati definiti i punti che formeranno l’accordo definitivo da sottoscrivere il 26 novembre p.v. dopo la stesura del testo da parte della commissione tecnica paritetica che si riunirà il 13 novembre p.v.
I punti dell’accordo sono i seguenti:

1.DIRITTI SINDACALI
In aggiunta a quanto previsto dalle norme in essere i permessi sindacali per le attività di coordinamento delle rappresentanze sindacali sono incrementati di 24 ore annue per punto vendita;
per le attività di coordinamento si riconosce un tetto annuo per i rimborsi pari a 5.000 euro per le spese sostenute;
le ore di permesso per le trattative convocate dalla Direzione non saranno conteggiate; inoltre le spese a piè di lista saranno a carico dell’azienda.

2. RELAZIONI SINDACALI
Incontri annuali presso i singoli punti vendita alla presenza di un rappresentante della direzione delle risorse umane.

3.FON.TE
Incremento della quota a carico dell’azienda dall’attuale 0,55% all’1,10%; definizione di un programma di informazione e promozione.

4.DIRITTI E TUTELE
Riconoscimento del 100% in caso di malattia dal 4^ al 21^ giorno anche in caso di ricovero ospedaliero.
Congedo straordinario di due giorni retribuito nel caso di nascita o adozione di un figlio.
Sistema di comunicazione al dipendente nel caso di superamento del periodo di comporto per agevolare la richiesta di aspettativa non retribuita.

5.TICKET RESTAURANT
Viene definita l’introduzione di un ticket restaurant dell’ammontare, per tutta la durata dell’accordo, di 2,00 € per ogni giorno di effettiva presenza di almeno cinque ore di lavoro nell’arco della giornata o di otto ore di lavoro su due giorni.

6.LAVORO DOMENICALE
Le parti ribadiscono la volontarietà del lavoro domenicale e che l’orario di lavoro normale settimanale è distribuito dal lunedì al sabato.
Restano in vigore le norme per la prestazione lavorativa per le domeniche di dicembre (130% oltre al recupero)

Per le altre domeniche il dipendente avrà diritto alla retribuzione delle ore effettivamente lavorate maggiorate del 50 %.

Nel caso in cui il dipendente decida per il recupero la maggiorazione sarà elevata sino al 70%.
Tale importo sarà erogato a decorrere dal 13^ mese dell’apertura di nuovo punto di vendita.

7. INQUADRAMENTO
Agli addetti alla logistica e alle casse con un’anzianità di 30 mesi al 4^ livello verrà riconosciuto il 4^ livello super. Il personale in forza al 31.01.2003 in possesso del requisito sopra indicato saranno inquadrati al 4^ livello super a decorrere dal 1.2.2003.

8. PREMIO DI RISULTATO
Le parti concordano che per gli anni di vigenza del presente accordo il Premio di Risultato sarà così articolato:

MARGINE DI PDV
Risultato sul budget
Euro
70% 100,00
80% 150,00
90% 200,00
95% 250,00
100% 300,00
105% 350,00
110% 400,00
115% 500,00
120% 600,00
DEMARQUE Euro
-0,1 100,00
-0,2 150,00
-0,3 200,00
-0,4 250,00
<1,6 250,00
<1,7 200,00
<1,8 150,00
<1,9 100,00
CARRELLO MEDIO Euro
Mantenimento a.p. 100,00
+1% 150,00
+2,5% 200,00
+3,5% 250,00

Per i 3 PDV migliori 250,00€

Qualora il premio di risultato del PDV sia inferiore a quanto erogabile sulla base del risultato aziendale (fatturato generale a magazzini costanti) sarà erogato l’importo corrispondente alla tabella sotto riportata:

Fatturato generale Euro
Mantenimento a.p. 200,00
> inflazione 250,00
> 5% 300,00
> 10% 500,00
> 15% 800,00

Per l’anno 2004 al fatturato > 5% saranno erogati 400,00 €
Per l’anno 2005 al fatturato > 5% saranno erogati 500,00 €

Il PdR sarà anticipato per quote pari al 40% del risultato atteso per il fatturato >5% in occasione della retribuzione del mese di luglio e novembre.
Il saldo sarà erogato con la retribuzione del mese di marzo dell’anno successivo a quello di riferimento.

I dipendenti della sede o altra ubicazione, riceveranno il PdR sulla base della media aziendale.

I dipendenti dei PdV che apriranno in corso d’anno, riceveranno il PdR sulla base della media aziendale rapportata ai mesi di apertura.

9. COMMISSIONE TECNICA PARITETICA

Entro il mese di febbraio 2003 verrà costituita una Commissione tecnica paritetica per esaminare e definire i seguenti aspetti: part time, congedi parentali, ferie, inventario.

10. SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
L’azienda ha comunicato che, quanto richiesto in piattaforma, è in corso di realizzazione e che ha costituito un Comitato Tecnico che affronterà i problemi relativi eventualmente presenti nei PdV.

11. DECORRENZA E DURATA
L’accordo decorre dal 1.2.2003 e scade il 31.1.2006

p. Castorama Italia

p. le OO.SS.

FILCAMS-CGIL/FISASCAT-CISL/UILTUCS-UIL
RAPPRESENTANZE SINDACALI

CONSULTAZIONE su IPOTESI d’ACCORDO
CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE
CASTORAMA ITALIA SPA

Assemblea del Punto Vendita di ____________________________________

Dipendenti del punto vendita n.: ___

Presenti all’assemblea n.: ____ pari al ____ %

Assemblea svolta il: ____ novembre 2002

Assemblea tenuta da: _______________ per la FILCAMS Cgil

_______________ per la FISASCAT Cisl

_______________ per la UILTUCS Uil

Hanno votato n.: ___ presenti al momento del voto

FAVOREVOLI n. ___ lavoratori

CONTRARIn. ___ lavoratori

ASTENUTI n. ___ lavoratori

OSSERVAZIONI:
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————
———————————————————————————————————————

Firma del funzionario sindacale ____________________

Firma del delegato sindacale ____________________

Link Correlati
     Nota esplicativa