Cassiera addio, c’è il self check-out

17/07/2003

ItaliaOggi (Marketing)
Numero
168, pag. 18 del 17/7/2003
di Valentina Giannella


Emerge da una ricerca realizzata da Idc per Ncr. In Italia i casi di Auchan, Unicoop e Finiper.

Cassiera addio, c’è il self check-out

Per un italiano su due così si ridurrà la coda al supermercato

Annoiati dalla solita cassiera, liberi di fare acquisti imbarazzanti o poco salutari, incuriositi dalla nuova tecnologia o semplicemente impazienti di tornare a casa in tempo per il tg, gli italiani non vedono l’ora che al supermercato faccia il suo ingresso la cassa ´fai da te’. O almeno questo è quanto risulta da una ricerca Idc sui sistemi di self check-out commissionata dall’americana Ncr (National cash register company), azienda da 5 miliardi di dollari di fatturato che ha introdotto i sistemi di pagamento automatici nella grande distribuzione.

Secondo Idc, infatti, in Italia l’85% dei consumatori dai 18 ai 65 anni sarebbe favorevole all’ingresso di queste speciali casse in cui, strisciando i prodotti acquistati, si può procedere al pagamento con contanti, carte di credito, bancomat, assegno o buoni sconto. Per il 46% degli intervistati, questo sistema permetterà una sensibile riduzione delle code alle casse con relativo aumento del tempo a disposizione per la spesa o semplicemente per passeggiare tra gli scaffali del supermercato (attività curiosamente sempre più assimilata allo svago, soprattutto nella fascia dei più giovani nelle grandi città). Anche se i ragazzi sono ovviamente attratti dall’opportunità di sperimentare nuove tecnologie in contesti quotidiani (hanno scelto l’opzione self check-out l’86% degli intervistati tra i 18 e i 24 anni, contro un 54% tra i 55 e i 64), pare che all’estero anche i meno giovani che si sono trovati a utilizzare la cassa fai da te abbiano confermato (fonte Ncr) che questa si sia rivelata un’ottima soluzione per risparmiare tempo e fare la spesa con più calma.

´Negli Usa il 25% dei retailer sta utilizzando soluzioni di self check-out’, ha dichiarato a ItaliaOggi il vicepresidente di Ncr Europa, Africa e Medio Oriente, Alberto Camuri, ´e la percentuale sta crescendo di mese in mese. Nel 1999 era solo al 6%. Entro il 2004 ci aspettiamo di arrivare al 50%’. Le stesse previsioni sono applicate al mercato europeo, dove comunque questa soluzione è stata introdotta con due anni di ritardo. In Italia, i grandi supermercati che hanno già adottato le prime formule di self check-out sono Auchan-Rinascente di Torino, Finiper di Brembate (Bergamo), Unicoop di Firenze. Bennet ha appena annunciato che installerà le postazioni in sei punti vendita nel Nord Italia.

Ncr, specializzata dal 1884 nei sistemi di pagamento, ha studiato anche la percentuale ideale di applicazione delle casse fai da te: quattro postazioni alla volta, intervallate da una cassa assistita. ´Attraverso i nostri consulenti di Human factor engeenering’, continua Camuri, ´aiutiamo i nostri clienti a identificare la configurazione ottimale delle casse’. E il personale che viene sostituito dai macchinari, come verrà reimpiegato? ´Potrà aggiungere valore alla consulenza per il cliente durante la spesa’, risponde Camuri, ´potendo essere disponibile per tutti i servizi di corsia, dal riassortimento alle richieste di informazioni’. La sfida maggiore che si vuole vincere attraverso questo strumento è la gestione dei picchi di afflusso. Un fenomeno che in Europa è reso ancora più evidente dalla minore elasticità di orario dei punti vendita: mentre negli Stati Uniti è possibile fare spese praticamente a tutte le ore, da noi è più facile che si creino momenti di congestione da spesa ´ora o mai più’. ´Sul mercato del Vecchio continente le soluzioni di self check-out possono aiutare a risolvere questa problematica. Tuttora non ci sono numeri e dati ufficiali che confermino questa ipotesi’, commenta Camuri, ´ma ciò è dovuto alla diversità dei punti vendita che l’hanno già adottata: i calcoli dipendono dalla politica di apertura delle casse, dalla gestione e dal tipo di località in cui sorge il supermercato’. In mancanza di dati certi, Ncr si affida ai sondaggi. Negli Stati Uniti il 78% dei consumatori è favorevole all’utilizzo della cassa self service, mentre nel Regno Unito la percentuale di gradimento si attesta intorno al 61%. Ancora incuriositi dalla novità, gli italiani concedono un buon 85%.

Oltre alla già citata riduzione delle code, tra le motivazioni che portano a questo alto gradimento ne compare una significativa: ´Assicura maggiore privacy’. Non importa se poi i sistemi di fidelizzazione attraverso le immancabili card permettono un monitoraggio continuo degli acquisti a livello nominale, la sensazione di ´passare’ liberamente la propria spesa è più forte di qualsiasi considerazione orwelliana. ´Siamo molto ottimisti’, conclude infatti Camuri, ´sullo sviluppo di questo sistema in Italia’.