Cassazione, il lavoro festivo non può essere imposto

15/09/2015

Il datore di lavoro non può costringere un dipendente a lavorare in una giornata festiva infrasettimanale. Ed è illegittima la sanzione disciplinare che punisce il suo rifiuto. Lo ha stabilito la Cassazione (sentenza n. 16592/2015) respingendo il ricorso dell’azienda, la Loro Piana di Romagnano Sesia (Vercelli), che aveva multato nel 2004 una lavoratrice per non essersi presentata al lavoro il giorno dell’Epifania.

“Una sentenza  importante che indirettamente conferma le tante contraddizioni della legge sulle liberalizzazioni delle aperture domenicali e festive, da noi più volte denunciate” ha affermato Maria Grazia Gabrielli, segretaria generale della Filcams Cgil nazionale.

“Le lavoratrici e i lavoratori si trovano spesso obbligati a prestare servizio in giornate festive, anche senza il loro consenso. Questa, come altre sentenze portate avanti dalla Filcams a livello territoriale in questi anni, riconosce la non sussistenza dell’obbligo del lavoratore, e la tutela del lavoratore stesso da eventuali imposizioni coercitive, riconoscendo inoltre l’importanza del riposo settimanale e della conciliazione dei tempi di vita e lavoro.”