Cassa integrazione, primo calo a novembre

07/12/2010

ROMA — Per la prima volta dall’inizio della crisi calano le ore autorizzate di cassa integrazione: 90 milioni a novembre contro i 98 milioni dello stesso mese del 2009, l’8,04% in meno. Ma se il confronto si fa sui primi 11 mesi dell’anno, l’aumento è del 37,8%: un miliardo 117 milioni di ore contro 810 milioni nello stesso periodo del 2009. Il 2010 segnerà quindi il nuovo record della cig, avendo già spazzato via quello dello scorso anno (918 milioni di ore). Il buon andamento di novembre è dovuto alla riduzione della cassa integrazione ordinaria, quella per cali momentanei della produzione (20 milioni di ore contro i 50 del novembre 2009) mentre la cig straordinaria, alla quale si ricorre per crisi e ristrutturazioni aziendali, è salita del 36% (da 28 a 39 milioni di ore) e quella in deroga (si applica alle piccole imprese e ai settori prima esclusi) del 56% (da 20 a 31 milioni di ore). Secondo il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, i dati dicono che la ripresa «è in atto, soprattutto nell’industria». Per la Cgil, invece, i dati sono tutti negativi, perché il calo della cassa ordinaria è dovuto al fatto che «finiscono le ore a disposizione delle aziende».