CASSA INTEGRAZIONE: DATI ALLARMANTI

10/01/2012

10 gennaio 2011

Cassa integrazione: dati allarmanti

Sono stati circa 4 milioni ogni anno negli ultimi tre anni, i lavoratori che hanno ricevuto, in tempi e in modi diversi, una qualche forma di prestazione al reddito: cassa integrazione ordinaria, straordinaria, in deroga, indennità di mobilità e di disoccupazione. Nell’ultimo triennio, le ore di cassa integrazione autorizzate dall’Inps hanno toccato livelli esorbitanti: più di 914 milioni di ore nel 2009, 1 miliardo e 203 mila ore nel 2010 e circa un miliardo di ore anche per il 2011. La cassa integrazione in deroga, rappresenta ben un terzo delle ore di cig complessivamente autorizzate, ed ha permesso a tante aziende di piccole e medie dimensioni di beneficiare di risorse pubbliche.
Gli ultimi dati generali mostrano una riduzione a livello tendenziale della Cassa integrazione ordinaria (-33,8%), sia nel settore industriale (-39,5%) sia nell’edilizia (-10,3%). Segno meno, rispetto al 2010, anche per la Cassa integrazione straordinaria (-15,8%), e per quella in deroga (-15,3%).
Ma la disoccupazione aumenta, a dimostrazione che molti lavoratori non rientrano più al posto di lavoro dopo aver utilizzato la cassa integrazione.
Inoltre c’è molta differenza tra le ore di cig autorizzate dall’Inps e quelle effettivamente utilizzate dalle imprese, nel 2011 si è utilizzato il 40-50% delle ore richieste, le aziende chiedono più ore del necessario per essere sicure di averne all’occorrenza.