Casadio: Cgil non boicotta lotta al sommerso

24/01/2003

ItaliaOggi (Economia e Politica)
Numero
020, pag. 4 del 24/1/2003
Teresa Pittelli

Casadio: Cgil non boicotta lotta al sommerso

La Cigl non vuole boicottare la lotta contro il sommerso ma solo imporre il rispetto dei contratti collettivi. Secondo Beppe Casadio, segretario confederale della Cgil, le accuse rivolte nei giorni scorsi a corso d’Italia dal sottosegretario al welfare, Maurizio Sacconi, secondo il quale la Cgil, rifiutandosi di firmare gli accordi provinciali sulle deroghe salariali dei lavoratori che emergono, rischia di far saltare il piano di emersione progressiva varato dal governo per contrastare il lavoro nero. ´Non siamo contrari agli accordi provinciali di riallineamento come tali’, spiega Casadio, ´ma abbiamo solo posto la questione della titolarità contrattuale’. La firma degli accordi provinciali sulle retribuzioni di emersione (che derogano ai minimi salariali dei ccnl) sono di competenza delle organizzazioni di settore, sottolinea la Cgil, ´firmatarie dei ccnl, e che possono porre la questione di titolarità contrattuale nei confronti delle strutture nazionali’. ´Le altre accuse sono biecamente strumentali’ conclude Casadio, che rimane dell’idea che ´la legge sia sbagliata nella filosofia e nel meccanismo’.