Carrefour rileva la maggioranza di Finiper

11/03/2005
    venerdì 11 marzo 2005

    sezione: FINANZA INTERNAZIONALE – pagina 34

      Carrefour

      E in Italia rileva la maggioranza di Finiper

      VINCENZO CHIERCHIA

        MILANO • Il gruppo Carrefour rinsalda le posizioni in Italia consolidando le intese con la catena Finiper di Marco Brunelli, nella quale era già presente con una quota del 20 per cento. Il gruppo transalpino ha comunicato di aver sottoscritto un accordo con Brunelli, che prevede una call option in favore di Carrefour sul 31% di Finiper, in maniera tale da poter salire alla maggioranza assoluta. Al tempo stesso l’accordo prevede una opzione put a vantaggio di Brunelli che potrà essere esercitata sull’ 80% di Finiper.

          « L’accordo rappresenta la base per lo sviluppo futuro del gruppo Finiper — commenta Brunelli, che fa anche parte del patto di sindacato Mediobanca — e per assicurare la continuità sulla falsariga delle intese strategiche già definite con Carrefour nell’ambito del contrattoquadro già stabilito nel 1997 ».

          Finiper gestisce 24 ipermercati, ha appena aperto il centro commerciale Portello di Milano e si prepara a realizzarne altri due tra Lombardia e Veneto. Il piano di sviluppo a medio termine vale circa 400 milioni di euro. Nel complesso Finiper ha, un giro d’affari di circa 2 miliardi per la parte relativa agli ipermercati. Finiper poi controlla la catena di supermarket Unes, che a sua volta ha un giro d’affari di circa 500 milioni, i ristoranti Ristò ( 15 strutture) e la catena di centri di giardinaggio Botanic, frutto della joint venture con l’omonima società francese. I centri Botanic sono due ( Pavia e Milano) e il terzo sarà aperto a breve a Rimini.

            Carrefour Italia ha ricavi per circa 6,5 miliardi ( 9,7% di quota di mercato).