CARREFOUR: OGGI OLTRE 2000 LAVORATORI TRA ROMA E MILANO

02/04/2010

2 Aprile 2010

Carrefour: oggi oltre 2000 lavoratori tra Roma e Milano

Oltre i 2000. Sono le lavoratrici e i lavoratori del gruppo Carrefour (Gs e Diperdì) che oggi hanno manifestato a Roma e Milano per protestare contro i comportamenti aziendali.
Due presidi colorati e vivaci, che hanno visto la partecipazione dei tre segretari generali delle categorie sindacali nazionali Filcams Cgil, Fisascat Cislc e Uiltucs Uil.
Dalle nove del mattino a Cinecittà 2, centro commerciale romano, e presso il Carrefour di Assago hanno cominciato a radunarsi i dipendenti provenienti da tutta Italia.
Tanti racconti e interventi, a denunciare le numerose azioni della dirigenza Carrefour che, dopo aver disdetto il contratto integrativo aziendale circa un anno fa, continuano a peggiorare le condizioni di lavoro. Lavoratori licenziati, in cassa integrazione, ma anche dipendenti stabili che subiscono forti pressioni e richieste eccessive.
A Milano è intervenuto Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil Nazionale criticando i continui tagli al costo del lavoro nel settore: “Non si può affrontare la crisi abbassando i salari e riducendo diritti” spiega il segretario “soprattutto quando già è stato chiesto tanto a questi lavoratori (flessibilità, disponibilità ad aperture domenicali etc).”
L’azienda nonostante la disponibilità al confronto più volte dimostrata dalle organizzazioni sindacali, non ha voluto realmente trattare per trovare una soluzione condivisa.
“Continueremo, se necessario, a contrastare l’azienda” dice Maria Grazia Gabrielli della Filcams Cgil Nazionale intervenuta a Roma “per riconquistare diritti e migliorare la qualità del lavoro.”