CARREFOUR IN BELGIO: LA PROTESTA DEI LAVORATORI

16/03/2010

16 Marzo 2010

Carrefour in Belgio: la protesta dei lavoratori

Situazione complicata anche per i lavoratori di Carrefour in Belgio. Alla fine di febbraio, infatti, dopo un Consiglio Straordinario d’azienda, la Direzione ha annunciato la “sua intenzione di procedere a tutta una serie di misure volte a fare di Carrefour Belgio una impresa con una crescita sostenibile e redditizia”. Secondo l’azienda, infatti, molti sono i supermercati e gli ipermercati carenti e il costo del lavoro sostenuto è superiore alla concorrenza.
Oltre ad una serie di misure strutturali riguardanti il personale, questa decisione comporterà la chiusura di 21 magazzini, 14 ipermercati e dei 7 supermercati, quasi 1700 lavoratori coinvolti in questa operazione.
Per questo motivo i dipendenti di Carrefour il 27 febbraio scorso hanno scioperato, per protestare contro le scelte aziendali “Vogliamo un rimedio "drastico" – dicono i lavoratori – un piano ambizioso di rilancio commerciale Carrefour, e non più un piano di taglio dei costi a spese del personale, la colpa delle difficoltà dell’azienda non è dei lavoratori”.
Secondo loro infatti, queste scelte vogliono solo essere delle cure palliative “il Management di Carrefour negli ultimi anni ha sempre dimostrato disinteresse per il personale.”