News Filcams

Carrefour: il ruolo centrale dei rappresentanti sindacali

15/05/2020
carrefour__big

Per la Filcams, salvaguardia occupazionale, condizioni di lavoro sostenibili e salute e sicurezza sono priorità possibili solo mantenendo il ruolo di centralità di Rsa/Rsu e Rls.
Ancora una volta, anche nella definizione dell’ultima intesa rispetto all’istanza di cassa integrazione presentata dall’azienda lo scorso 21 aprile, il ruolo dei rappresentanti sindacali Carrefour è stato centrale.
Lo è stato nella gestione di ogni singola procedura di licenziamento che Carrefour ha avviato nel corso degli anni sui diversi canali; lo è stato nelle reiterate disdette del contratto integrativo aziendale da parte dell’azienda e nelle altrettante rinegoziazioni; lo è stato nelle tante situazioni in cui l’impresa ha fatto ricorso agli ammortizzatori e nelle frequenti riorganizzazioni dell’ultimo periodo; lo è quotidianamente, ogni qualvolta si debba discutere di organizzazione del lavoro e di condizioni di lavoro all’interno dei punti di vendita.
Ed anche nel pieno della situazione di emergenza sanitaria, l’attività svolta dai delegati e dagli Rls per garantire condizioni di salute e sicurezza ai propri colleghi continua ad essere fondamentale.
In tal senso, il documento sottoscritto i giorni scorsi, conferma e rafforza la posizione che la Filcams ha mantenuto, anche rispetto al ruolo di Rsa/Rsu e Rls, nel corso dell’annosa vertenza Carrefour; non è soltanto un semplice accordo relativo ad un intervento di cassa integrazione in deroga per 26 ipermercati situati in 8 regioni, per il quale si prevede, tra l’altro, l’avvio di una fase di confronto a livello territoriale e di punto di vendita; è un’intesa complessiva che, in considerazione degli impegni assunti da Carrefour, definisce misure per la gestione della situazione di difficoltà in cui versa il canale ipermercati e, più in generale, l’intera rete vendita del gruppo.
Nell’intesa sottoscritta:
• l’azienda riconferma il proprio impegno alla salvaguardia del perimetro aziendale secondo quanto previsto nel vigente Cia; in particolare con riferimento al perimetro ipermercati, Carrefour si impegna nell’arco del 2020 al mantenimento complessivo dei livelli di impiego e della rete di vendita;
• a fronte di ristrutturazioni che si rendessero necessarie in ragione di un peggioramento del contesto economico, l’azienda s’impegna a darne tempestiva comunicazione alle organizzazioni sindacali che hanno sottoscritto l’accordo al fine di condividere soluzioni non traumatiche e per favorire la ricollocazione all’interno del gruppo del personale coinvolto;
• si confermano il valore e la rilevanza della contrattazione integrativa aziendale, anche in relazione alla gestione dell’attuale situazione di emergenza sanitaria e sociale, e si pone quale priorità la definizione di un modello organizzativo condiviso e sostenibile, volto alla salvaguardia occupazionale, al mantenimento dell’attuale rete di vendita e alla piena garanzia di condizioni di salute e sicurezza;
• in coerenza con quanto condiviso con il protocollo sulla qualità dell’occupazione in Carrefour sottoscritto il 22 aprile 2017 ed in considerazione del verbale di accordo siglato il 15 aprile 2020 in tema di salute e sicurezza, le parti confermano l’impegno ad avviare, entro il mese di settembre, una fase di confronto a livello territoriale e di punto di vendita in tema di organizzazione del lavoro rivolta alla determinazione di condizioni ed orari di lavoro che contemperino il bilanciamento dei tempi di vita e di lavoro;
• le parti stabiliscono, ai fini del riavvio del confronto in ordine a piano e strategie commerciali ed investimenti previsti, di incontrarsi a livello nazionale entro il mese di settembre.

Scarica il volantino