Carrefour, esito incontro 06/07/2010

Roma, 12 luglio 2010

Testo Unitario

a presente, a seguito dell’avvio della procedura di riduzione del personale da parte di Carrefour per informarvi che il Giorno 20 Luglio p.v. alle ore 11, in Roma, presso il Centro Congressi Cavour si terrà il prossimo incontro finalizzato a verificare lo stato d’avanzamento della vertenza in atto.

La riunione si rende necessaria al fine di valutare gli approfondimenti di merito relativi alle singole situazioni territoriali.

L’avvio della fase d’esame congiunto sulla riduzione di personale, avvenuto lo scorso 6 Luglio in Bologna, ha determinato infatti il rimando alle singole unità produttive coinvolte nella procedura, del tentativo di approfondire le problematiche e ricercare tutte le soluzione idonee ed alternative alla messa in mobilità del personale Carrefour.

Le OO.SS congiuntamente alla folta delegazione delle strutture e delle RSU/ RSA coinvolte nella vertenza hanno definito “eccessiva ed esagerata” l’impostazione aziendale atta a scaricare sulla forza lavoro i costi della generalizzata crisi dei consumi e dei problemi strutturali dell’azienda.

La decisione di dichiarare esuberi in presenza di un progetto aziendale di rilancio che ancora è in fase di realizzazione e di cui non sono ancora tangibili i risultati, conferma tale impostazione non condivisibile.

Per questo, le OO.SS. hanno chiesto al Gruppo ed in particolare alla divisione ipermercati di realizzare politiche di rilancio competitivo attraverso investimenti formazione professionale ed una concertata riorganizzazione del lavoro affrontando con interventi alternativi le situazioni di criticità a salvaguardia dei livelli occupazionali.

L’impresa ha ribadito la politica di cessione degli ipermercati del Sud e presentato sommariamente una progettualità di rimodulazione delle attività tipiche degli Ipermercati, ricordando le politiche di rilancio praticate a partire da quelle relative al marchio “Carrefour” ed alla centralizzazione di alcune attività. Allo stesso tempo ha annunciato interventi e progetti sull’organizzazione del lavoro che interesseranno in particolare i punti di vendita considerati critici insieme a progetti specifici nelle barriere casse atti a migliorare il servizio al consumatore e il lancio di “iniziativa 5” che sta coinvolgendo 24 Iper.

Le parti hanno infine convenuto, come sopra già ricordato, di avviare una fase di stringenti incontri territoriali e di verificare il giorno 20 .p.v. , in sede nazionale, gli esiti di detti incontri e le possibili soluzioni alternative alla riduzione di personale.

A tal fine, le OO.SS. hanno chiesto all’azienda di completare l’informazione sugli organici, comprensiva del dato sui lavoratori somministrati e sulle flessibilità da fornire a livello territoriale e nazionale.

p. La Filcams Cgil

M. Grazia Gabrielli