Carrefour, circolare accordo mobilità 20/09/2011

Roma, 22 settembre 2011

Oggetto: Carrefour – Accordo mobilità L. 223/91 del 20 settembre 2011

    Vi alleghiamo l’accordo sottoscritto il 20 settembre 2011 presso il Ministero del Lavoro e i relativi allegati.
    L’accordo, che recepisce i contenuti di quelli sottoscritti territorialmente, è stato raggiunto utilizzando gli strumenti del CDS, CIGS e CIGD insieme alla mobilità con il criterio esclusivo della non opposizione. Nella maggioranza degli Ipermercati gli accordi territoriali hanno regolamentato e sviluppato materie relative al lavoro domenicale, ODL e relazioni sindacali di PV.
    Per il Contratto di Solidarietà sottoscritto per il Piemonte e per l’Ipermercato di Pisa, è prevista la possibilità di ricorso al lavoro interinale e alle prestazioni straordinarie/supplementari in situazioni di necessità non prevedibili. Questi aspetti, introdotti nella discussione successivamente alla stipula degli accordi territoriali, hanno rappresentato un elemento di difficoltà per la distanza delle posizioni trovando, come punto di soluzione, quello di sottoporre la regolazione dei due strumenti al confronto tra le parti nei territori per evitare una gestione unilaterale dell’azienda.
    Per quanto riguarda gli Ipermercati di Marcon, Frosinone e Zumpano, è stata utilizzata la CIGD (ricorso obbligato poiché erano stati già utilizzati precedentemente 12 mesi di cigs per crisi aziendale). La copertura economica della CIGD è fino al 31 dicembre 2011, pertanto, prima di tale scadenza, sarà necessario un nuovo incontro per la valutazione degli andamenti e le relative soluzioni.
    Nel testo troverete la riduzione oraria legata all’uso della CIGD espressa in percentuale e in rapporto all’orario dei part time e full time. Per evitare equivoci, tale modalità è stata richiesta da Italia Lavoro e Ministero al fine di calcolare, con maggiore precisione, l’ammontare dello stanziamento economico utile a coprire la cassa. Le percentuali indicate sono quindi utili per tale finalità ma nulla cambia rispetto a quanto concordato, in termini di riduzione e modalità di gestione della cassa, nei singoli verbali di accordo sottoscritti nei tre Ipermercati.
    Per quanto riguarda la nostra richiesta di anticipazione del trattamento economico da parte dell’azienda, la formulazione che è stata inserita risponde a un problema emerso nella giornata del 20 settembre a seguito di verifica da parte dello stesso Ministero del Lavoro. Infatti sulla materia continua a permanere una posizione non chiara poiché secondo l’INPS Nazionale, l’anticipazione da parte delle aziende è possibile purché riguardi l’intero periodo di cassa integrazione, ma molte Regioni, nella loro autonomia, possono decide di non autorizzare tale possibilità.
    Gli Ipermercati di Massa Carrara e Carugate hanno utilizzato rispettivamente CIGS e mobilità con il criterio esclusivo della non opposizione e Carugate la mobilità con il criterio esclusivo della non opposizione.
    Ovviamente, in ogni parte del testo è stato inserito il richiamo a quanto previsto negli accordi sottoscritti a livello territoriale.
    Abbiamo anche sottoscritto il verbale “sull’incentivazione della mobilità” che ricalca quello già utilizzato nel 2010, i cui importi sono ovviamente da intendersi come soglia minima di riferimento.
    Colgo l’occasione anche per informarvi che l’incontro previsto il 29 settembre pv a Roma sui temi del CIA Carrefour è stato annullato e riprogrammato per il 20 Ottobre 2011 in luogo ancora da indicare. Nei prossimi giorni segue circolare di dettaglio.

      p. la Filcams Cgil Nazionale
      M. Grazia Gabrielli

      Allegati: