CAMUSSO ALL’ASSEMBLEA DELLE LAVORATRICI RINASCENTE

17/05/2012

17 maggio 2012

Camusso all’assemblea delle lavoratrici Rinascente

Il segretario generale della CGIL Susanna Camusso ha incontrato le lavoratrici del La Rinascente di Firenze che le avevano scritto, per denunciare come la spilla “sessista” che dovevano indossare offendesse la loro dignità; una spilla dal messaggio a doppio senso: “Facile averla. Chiedimi come”; una frase per ‘pubblicizzare’ la nuova ‘Rinascente card’.
Come tanti altri lavoratori impiegati nella grande distribuzione non hanno più domeniche libere dal lavoro per effetto delle liberalizzazioni (il decreto del governo noto anche come ‘Cresci Italia’): 52 domeniche a lavoro, tante quante sono le settimane in un anno.

“Ho ricevuto la vostra lettera e considero un dovere non solo di solidarietà, tener sempre alta l’attenzione sul linguaggio e sull’uso che se ne fa, in particolare nei confronti delle donne”. Così, a stretto giro di posta, aveva risposto alle lavoratrici de La Rinascente Susanna Camusso, sottolineando come “parlare di lavoro, di orari, di condizioni e dignità del lavoro è il nostro imperativo categorico”. E infatti oggi, 17 maggio, in un albergo poco distante il grande magazzino, si è svolta l’assemblea delle lavoratrici, rigorosamente off limits per la stampa.