Campagna Nazionale sul lavoro nero nel Turismo nelle località balneari

Roma, 29 luglio 2011

Oggetto: Campagna Nazionale sul lavoro nero nel Turismo nelle località balneari

come sapete nella generalità della stagionalità che si registra nel settore del Turismo vi è una forte presenza di lavoro sommerso. Un quadro per niente incoraggiante e contraddittorio. Un settore con più di un milione di dipendenti, che nei picchi di stagionalità arriva a impiegare circa un milione e mezzo di lavoratori, di cui oltre il 35 per cento è occupato in nero e con una forte presenza di immigrati tra il 10 e il 15 per cento, sta a dimostrare la forte precarietà che si annida nel settore.

Il fatto è che la maggior parte delle imprese mirano il più possibile a ridurre il costo del lavoro, accentuando così le dinamiche del sommerso, che diventano strutturali, alimentando il precariato. Per queste ragioni la Filcams-CGIL Nazionale ha deciso di affrontare e contrastare questi elementi negativi e fuorvianti.

Questo impegno è necessario, tanto più in situazione di crisi come quella che stiamo attraversando, dove i lavoratori sono sempre più deboli e di conseguenza più ricattabili, costretti ad accettare forme di lavoro irregolare pur di mantenere il posto di lavoro.

Ecco perché si è deciso di promuovere questa “campagna sui diritti e contro il lavoro nero nel settore del Turismo” partendo dai Territori balneari. Questa campagna di informazione è l’inizio di una serie di iniziative che metteremo in campo per fare sentire maggiormente la nostra voce ai lavoratori precari del settore e per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Per questo ci dobbiamo impegnare da subito, in quanto riteniamo incisivo farla partire a decorrere dalla seconda settimana di agosto, contemporaneamente nei vari Territori, affiggendo in spazi pubblici nelle località balneari il manifesto che vi faremo pervenire nei prossimi giorni. Chiediamo pertanto alle strutture Regionali/Territoriali di comunicare tempestivamente all’Uff. Organizzazione Nazionale in quali Territori inviare il materiale. Dell’iniziativa informeremo la stampa nazionale, segnalando i territori interessati.Auspicando nella massima riuscita.


Per la Filcams-Cgil Nazionale
Lucia Anile
Allegato: copia manifesto