C.R. Appalti, esito incontro 17/07/2019

Roma, 19 luglio 2019

    TESTO UNITARIO

    Si è svolto nella data indicata in oggetto, l’incontro richiesto dalla società per esaminare la situazione aziendale determinata dalla forte difficoltà finanziaria che da alcuni mesi sta attraversando C.R. Appalti.
    La conseguenza della mancanza di liquidità così come documentato nella nota che si allega è scaturita dall’interessamento “ di ripetuti e contraddittori atti e provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate e Riscossioni che hanno comportato, tra le molteplici conseguenze negative (ben sei pignoramenti verso terzi) “è quindi di conseguenza la sospensione dei pagamenti dei clienti. Di fatto creando il pesante ritardo che da alcuni mesi si registra nel pagamento delle competenze maturate dai dipendenti a cui si applica il CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi ; dal mese di giugno 2019 tale ritardo si è ulteriormente ampliato, provocando forti disagi alle maestranze, che in alcuni casi con l’assistenza delle OO.SS. territoriali hanno attivato le procedure per il blocco dei pagamenti delle fatture e per il pagamento diretto degli stipendi da parte delle committenti, chiedendo l’intervento in solido.
    Durante l’incontro l’azienda si è dimostrata fiduciosa nella risoluzione delle problematiche sollevate dall’Agenzia delle Entrate e delle Riscossioni e ha esposto una proposta di rientro rispetto ai crediti dei lavoratori presentando contestualmente un piano dettagliato dei pagamenti riferiti al mese di Giugno relativi alle diverse sedi e appalti gestiti.
    La Direzione della C.R. Appalti conferma che la previsione delle difficoltà rispetto al pagamento delle competenze si protrarranno verosimilmente fino alla fine dell’anno corrente; tale circostanza sarà comunque oggetto di puntuali comunicazioni ai cantieri interessati, fermo restando l’impegno a rientrare in una condizione di recupero della normale liquidità finanziaria.
    Le OO.SS. nel ribadire che questo oramai sistematico ritardo nella corresponsione degli stipendi alle lavoratrici e ai lavoratori sta mettendo in grande difficoltà le famiglie dei dipendenti della C.R. Appalti, che non riescono a far fronte ai propri impegni di spesa corrente, chiedono che quanto dovuto sia erogato nei tempi previsti dal CCNL applicato dalla Società.
    Nella comunicazione ricevuta dalla Direzione della C.R. Appalti c’è un programma dettagliato elaborato dalla Società sulla tempistica dei pagamenti che si allega alla presente.

    p. La Filcams CGIL Nazionale

                        Giovanni Dalò