C-Global gruppo Cedacri, salta il passaggio a Bassilichi Spa

12/05/2011

Toscana – Fumata nera per il passaggio delle filiali di Firenze e Pisa di C-Global a Bassilichi Spa, previsto per il 15 maggio. Sembrava praticamente fatta dopo mesi di tribolazioni, nove per l`esattezza per l`azienda di servizi bancari diel gruppo Cedacri di Collecchio. Invece niente, al tavolo di ieri con le parti sociali i vertici del gruppo hanno sbattutto una volta per tutte la porta in faccia all`accordo che avrebbe permesso di tirare il fiato ai 74 dipendenti rimangiandosi la parola dopo appena cinque giorni dall`ultimo incontro. «Si sono rifiutati di presentare una proposta e hanno abbandonato il tavolo negoziale dichiarando di ritenersi liberi da ogni impegno», dicono Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Fisascat-Cisl, Filcams-Cgil, Uilca e Uiltucs in un comunicato unitario. Il sindacato giudica il comportamento "irresponsabile" e annuncia agitazioni in tutte le aziende del gruppo. Una situazione paradossale quella che è delineata, tanto più che non si tratta di un`azienda in crisi. Anzi, pare che produca utili consistenti, ma siccome non bastano mai, soprattutto a chi ne ha tanti, i dirigenti hanno pensato bene di ridurre ancora i costi e spostare progressivamente le attività verso la società controllata Cedacri International, con sede a Chisinau in Moldavia. In nome dei conti e del business, e pace se questo significa mettere a rischio l`occupazione in casa propria. Il sindacato promette battaglia e annuncia di avere già provveduto a scrivere a tutti i consiglieri di amministrazione che fanno capo al gruppo, proprietario di 25 banche.