“Brevi” Portieri da contratto

09/12/2003


      sabato 6 Dicembre 2003
      BREVI

      Portieri da contratto

      Il 6,5% di aumento sul salario e su tutte le indennità e una riduzione dell’orario di lavoro di 11 ore settimanali (da 59 a 48) per i portieri con alloggio, e di 2 (da 47 a 45) per quelli senza alloggio. Questi i capisaldi del nuovo contratto collettivo nazionale firmato da Filcams, Fisascat, Uiltucs e Confedilizia per oltre 50 mila lavoratori, tra portieri e addetti ai servizi. Il contratto istituisce le figure del portiere addetto alla vigilanza con mezzi telematici e informatici e a quella in immobili a uso commerciale. Il nuovo contratto introduce anche la reperibilità. Rivisto anche il job sharing, contratto che prevede che due persone possano dividersi il posto di lavoro: fino a ieri in caso di decesso di una delle parti perdeva il posto anche l’altra, ora invece il nuovo contratto prevede che il posto sia occupato a tempo pieno da chi rimane.