“Brevi” Metro, la piattaforma è servita

11/04/2003

          11 Aprile 2003
          Metro, la piattaforma è servita

          Con l’approvazione delle assemblee è stata licenziata la
          piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo del
          gruppoMetro, la catena di cash & carry che occupa in
          Italia 4mila lavoratori in 34 magazzini. Filcams, Fisascat,
          Uiltucs e le Rsu hanno costruito la piattaforma su tre
          pilastri: riunificazione dei trattamenti, gestione del salario
          variabile e gestione decentrata delle flessibilità.
          Salario variabile: la richiesta, ipotizzando il raggiungimento
          del 100% degli obiettivi previsti, è di 1.400 euro all’anno.
          Chiesta anche la fissazione di un tetto massimo di contratti
          «non a tempo indeterminato», e la possibilità di quote
          aggiuntive da convenirsi a livello di magazzino con accordo
          specifico.