“Brevi” Bingo: Settemila posti a rischio

25/06/2003

 
MERCOLEDÌ, 25 GIUGNO 2003
 
Pagina 23 – Cronaca
 
IN BREVE
 
Bingo, l´allarme dalle sale "Settemila posti a rischio"
    ROMA – Settemila posti di lavoro a rischio, un centinaio di sale sull´orlo del fallimento: chiede aiuto al Governo il mondo del Bingo in Italia. L´allarme viene lanciato dall´associazione concessionari bingo (Ascob) al ministro delle Finanze Giulio Tremonti. In occasione della nomina del nuovo presidente, Vincenzo La Ventura, l´Ascob ha inviato al ministro, una lettera con le proposte di rilancio. «Delle 306 sale che hanno avuto la concessione in Italia – spiega Vittorio Casale, consigliere delegato di Codere che detiene il 10% del mercato nazionale – solo 220 sono aperte, 80 sono già chiuse, 10 sono fallite e altre 100 chiuderanno presto se non saranno applicati dei correttivi». Le proposte: più promozione, premi speciali, la possibilità di installare slot machine nelle sale, diminuire il prelievo erariale sul prezzo della vendita delle cartelle.