Bolzano. A22: assegnate le gestioni “non oil”

15/11/2006
    mercoled� 15 novembre 2006

      Pagina 9 – Economia

        Assegnate le gestioni non oil: da gennaio nuovo corso

          Dalle aree di servizio
          royalty d’oro all’A22

            BOLZANO. L’Autobrennero ha perfezionato l’apertura della buste delle moltissime offerte arrivate per la concessione della gestione “non oil”, e quindi di bar e ristorazione, nelle 22 aree di servizio presenti dal Brennero a Modena. Dopo aver superato l’esame della magistratura amministrativa in tutte le sedi, la procedura adottata dal presidente Ferdinand Willeit ha consentito cos� da un lato di impedire posizioni dominanti – come avveniva in passato con Autogrill che gestiva ben 15 aree su 22 – e dall’altro lato di decuplicare le entrate per le royalty nelle casse dell’A22 passando da circa 3 milioni di euro l’anno a poco meno di trenta. Per il primo gruppo di aree la graduatoria delle offerte ha consentito di assegnare: Trens est e Trens ovest alla Sirio spa; Plose est alla Maglione srl; Paganella est ad Autogrill spa; Paganella ovest a Finifast spa; Po ovest a Finifast spa; Campogalliano est ad Autogrill spa; Campogalliano ovest a Finifast spa. Per il terzo gruppo di aree questo il risultato: Laimburg est a Moto spa; Laimburg vest a Moto spa; Nogaredo est e Nogaredo ovest a Hermes srl; Garda est a Moto spa; Garda ovest a Maglione Gruppo Sarni srl.

              Le altre aree di servizio, quelle del secondo gruppo, erano state assegnate venerd� scorso subito dopo il decreto del Tar di Trento: Plose ovest alla Gerardo & C., Isarco est alla Sirio spa, Sciliar ovest alla Serenissima ristorazione spa, Adige est e Adige ovest a Finifast spa, Povegliano Est e Povegliano ovest alla Maglione gruppo Sarni srl e Po est ad Autogrill spa. E cos� la grande sconfitta � Autogrill spa che passa da 15 a 4 aree assegnate, mentre Finifast spa passa da 4 a 5 ed � il concedente che si � aggiudicato il maggior numero di strutture. Da gennaio insomma nuovo corso e via ai lavori di adeguamento di tutte le aree.

                (o.d.)