Bologna. Si allunga l’orario delle farmacie

20/03/2007
    martedì 20 marzo 2007

      Pagina IX – Bologna

        la novità

          Dal 2 maggio fino a 8 ore in più da lunedì a sabato. Ma i sindacati non ci stanno

            Si allunga l’orario delle farmacie

              Al via la sperimentazione per allungare l´orario di apertura delle farmacie a Bologna, ma tra le perplessità dei sindacati. Alle farmacie che vorranno restare aperte più a lungo, per un massimo di 8 ore alla settimana, in aggiunta alle fasce orarie di apertura già attive e al sistema dei turni, basterà mandare via fax al settore Salute il modulo predefinito che si trova anche sul sito del Comune.

              Il nuovo orario che i farmacisti possono proporre entrerà in vigore, dopo il parere favorevole dell´amministrazione dato con il silenzio assenso, dal 2 maggio e durerà per un anno. Le singole farmacie potranno decidere come distribuire queste ore in più in base alla loro collocazione: ad esempio quelle all´interno di un centro commerciale possono decidere di stare aperte più a lungo la sera, mentre le farmacie nel centro storico possono optare per l´apertura al sabato.

              Questa novità, presentata dagli assessori Santandrea e Paruolo, cui hanno aderito Federfarma, Ascomfarma e le farmacie comunali, non piace però ai sindacati. Sandra Ognibene della Filcams teme che il nuovo orario di apertura "pesi soprattutto sui dipendenti". In particolare è l´apertura del sabato a far prospettare alla rappresentante dei lavoratori "disservizi verso i cittadini che invece teoricamente, sarebbero quelli a dover beneficiare dell´estensione degli orari". Per far tornare i conti la chiusura delle farmacie rischierebbe, secondo Ognibene, solo di spostarsi in giorni infrasettimanali, invece che al sabato.

              (eleonora capelli)