Bologna. Sala Borsa: «Segnali positivi» nella vertenza

14/04/2006
    venerd� 14 aprile 2006

    Pagina IV – Bologna

    SALA BORSA

      �Segnali positivi� nella vertenza

        BOLOGNA – Dopo lo sciopero in Sala Borsa dei dipendenti di libreria e ristorazione, si intravedono �segnali positivi� con la societ� di Stefano Bellentani, come riferisce Lorenza Giuriolo (Filcams-Cgil). Congelata per adesso la vertenza, dopo Pasqua il sindacato sar� nuovamente impegnato nella richiesta di stabilizzazione dei lavoratori (si avvicina anche la data dell’udienza, il 27, legata al contenzioso tra Sala Borsa spa e Comune).

        Ieri c’� stato anche un incontro tra Cgil e vertici della Working, cooperativa che ha in appalto i servizi ausiliari della biblioteca Sala Borsa (la stessa per cui lavora Elena Persiani, la ragazza sospesa per aver parlato con l’Unit�).

          �Qualche passo in avanti dalla Working � stato fatto sul versante della formazione professionale – spiega Magda Babini (Cgil) – lo scoglio pi� grosso � quello relativo agli stipendi e ai buoni basto (la proposta � quella di un buono con un valore variabile e crescente, da 3,5 a 4 e a 5,26 euro con il tempo)�, per compensare la perdita di denaro causata dalle decurtazioni degli stipendi dopo l’obbligata chiusura anticipata della biblioteca, a causa dei tagli della Finanziaria agli enti locali.

          c.a.