Bluvacanze, Circolare esplicativa verbale di accordo 28/01/2015

Roma, 29 gennaio 2015

Vi inoltriamo l’accordo sottoscritto il 28/01/2015 in sede ministeriale con la società Bluvacanze.

L’accordo prevede:

- la richiesta di cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività per le agenzie chiuse o in chiusura, con una durata di 12 mesi con decorrenza 1 febbraio 2015. La collocazione dei lavoratori sarà a zero ore senza rotazione;

- la richiesta di cassa integrazione straordinaria per crisi per le agenzie con riduzione di attività con una riduzione oraria media del 50% e con rotazione;

- la richiesta di cassa integrazione straordinaria per crisi per la sede di Rozzano con riduzione di attività con una riduzione oraria media del 60% e con la rotazione delle mansioni fungibili e compatibilmente con le esigenze tecnico organizzative;

- la mobilità con il solo criterio della non opposizione per tutta la durata della cassa, con la possibilità di accesso anche per il personale di altre agenzie oltre a quelle in chiusura nel caso tali adesioni siano utili alla diminuzione dell’esubero complessivo.

L’azienda anticiperà il trattamento di integrazione salariale alle normali scadenze di paga.

L’accordo prevede nella parte relativa alla gestione degli esuberi la possibilità di ricollocazione interna in caso di fabbisogni che emergeranno nelle agenzie aperte (oltre alle proposte di trasferimento già avanzate per il personale di Rozzano), l’attivazione di corsi di formazione a supporto delle ricollocazioni o per favorire la ricollocazione esterna dei lavoratori.

p. la Filcams Cgil Nazionale

Luca De Zolt