Blockbuster sbarca in rete a caccia di clienti e visibilità

05/11/2003

ItaliaOggi (Marketing)
Numero
262, pag. 19 del 5/11/2003
di Lorenzo Morelli

Carlotta Saltini, direttore marketing, spiega le nuove strategie on-line del big del videonoleggio.
Blockbuster sbarca in rete a caccia di clienti e visibilità

Blockbuster va a caccia di clienti e lo fa nella grande rete del world wide web. Cataloghi sempre aggiornati, disponibilità dei titoli in tempo reale e offerte speciali sono alcune delle novità del nuovo sito www.blockbuster.it realizzato da IconMedialab e fresco di lancio. ´Siamo partiti due settimane fa e si sono già registrati 25 mila utenti’, spiega Carlotta Saltini, direttore marketing Blockbuster Italia, ´che andranno a incrementare il nostro database off-line, attualmente a più di 2 milioni di clienti. Il sito, oltre a essere un canale importante per informare e dare più visibilità al brand, ci consentirà di profilare in modo sempre più preciso la clientela e migliorare le attività di customer relationship marketing’.

Tra i nuovi servizi di cui potranno usufruire i clienti on-line c’è la consultazione del catalogo, composto da oltre 10 mila titoli della cinematografia italiana ed estera, con relative schede informative sulle trame e sugli attori protagonisti. Dopo di che, se il film individuato è tra gli 8 mila posseduti da Blockbuster, si può verificare la disponibilità del titolo nel punto vendita più vicino a casa. Nel caso non ce ne fossero più, il computer automaticamente segnalerà il videostore più vicino e così non si correrà più il rischio di tornare a casa a mani vuote. Evitare di uscire senza noleggiare è l’obiettivo per cui Blockbuster ha lanciato poco tempo fa anche l’iniziativa La promessa: l’azienda ha triplicato tutti gli ordini dei titoli in prima visione e, se il cliente non ne trova disponibilità, potrà noleggiarlo gratis la volta successiva. Un’altra opportunità dedicata ai navigatori sono le offerte speciali: coupon stampabili che comprendono nel noleggio l’acquisto a prezzo scontato di bevande, pizze e gelato. Infine, sempre sul sito, c’è la possibilità di pianificare la serata Blockbuster night: chi è registrato può, infatti, inviare a una mailing list di amici i titoli prescelti e invitarli a vedere il film a casa propria, tutto tramite il web. Al momento non è ancora possibile prenotare film o giochi on-line e farseli consegnare a casa, ma il progetto è in cantiere e nei prossimi mesi probabilmente verrà realizzato.

L’azienda punta molto su Internet per allargare la sua visibilità, anche se questo strumento non sostituirà progressivamente i punti vendita che, anzi, continueranno a crescere. Oggi i negozi sono 220 ed entro la fine del 2003 ne saranno costruiti altri 20, mentre per il 2004 ne sono previsti 40.

E rispetto al panorama delle pay-tv, dei film scaricabili gratuitamente da Internet e del Dvd usa e getta, ultima novità della Walt Disney company, Blockbuster come si pone? Secondo Saltini ´il Dvd usa e getta al momento si è rivelato un flop, la stessa Blockbuster ha provato a lanciarlo negli Stati Uniti, ma la bassa qualità non paga’. Per quanto riguarda i film scaricati dalla rete, il fenomeno riguarda solo una piccola nicchia non significativa, e anche le tv a pagamento non rappresentano un concorrente perché il loro core business è rappresentato dallo sport e solo in seconda battuta vengono i film. ´Il nostro’, conclude Santini, ´è un prodotto diverso perché presuppone lo shopping del film’.

Il fatturato dell’azienda proviene per il 70% dal noleggio di Dvd e Vhs, mentre la vendita rappresenta il 30% ed è ripartita in tre voci: 50% da film e videogiochi, 30% da food&beverage e il restante 20% dagli accessori e gadget. Il noleggio dei Dvd ha visto un’impennata dei noleggi negli ultimi due anni. Nel 2001 i noleggi di Dvd rappresentavano solo il 10% del totale, mentre oggi sono cresciuti fino al 51% superando le videocassette tradizionali (49%). Inoltre, il 12% delle famiglie italiane ha in casa un lettore Dvd e il 70% di questi sono clienti Blockbuster.