Blockbuster, esito incontro del 02/02/2010

Roma 4 Febbraio 2010

TESTO UNITARIO

si è svolto nel pomeriggio del 2 Febbraio 2010 l’incontro tra la Soc. Blockbuster, la delegazione nazionale Filcams, Fisascat e delegati aziendali provenienti da diverse sedi, per un primo esame della grave situazione di crisi che investe l’azienda.

In occasione dell’incontro del 10 dicembre 2009, in cui la direzione aziendale prospettava un possibile recupero delle performance di vendita nella restante parte di dicembre ed un miglioramento dei conti attraverso al ricorso continuo allo strumento della flessibilità, il sindacato ha manifestato dubbi e preoccupazione, puntualmente confermata dai fatti.

L’azienda ha infatti definito i tratti della crisi in atto che si legge tutta nella perdita economica sul bilancio 2009, stimata in – 6,8 milioni di euro, che ha fatto decidere alla proprietà aziendale americana l’effettuazione di tagli drastici di sedi e personale.

Il piano di rientro prospettato dall’azienda si riassume in un quadro che prevede la chiusura di 28 punti vendita e l’apertura della procedura di mobilità per 169 persone della rete vendita, ( di cui 53 con contratto a tempo determinato e la parte restante a tempo indeterminato), più 7 dell’Aquila attualmente in CIG, oltre a 12/14 della sede direzionale di Milano.

Nel dettaglio:

· 7 p.v. a Milano (Stesani, Gran Sasso, Misurata, Pagano, Santa Rita, Salgari, Viale Monza,

· 1 p.v. a Cinisello Balsamo

· 1 p.v. a Lecco

· 1 p.v. a Legnano (De Gasperi)

· 1 p.v. a Torino (Giulio Cesare)

· 1 p.v. a Modena (Viale Trento)

· 1 p.v. a Mestre (Piave)

· 1 p.v. a Arezzo

· 1 p.v. a Casalecchio di Reno

· 1 p.v. a Civitanova Marche

· 1 p.v. a Siracusa (centro commerciale)

· 1 p.v. a Terni

· 1 p.v. a Padova

· 1 p.v. a Pomezia

· 1 p.v. a Napoli (Cinthia)

· 1 p.v. a L’Aquila

· 6 p.v. a Roma (Lunghezza, Aurelia, Boccea, Conca, Giustiniano Imperatore, Zama).

L’azienda ha annunciato che la procedura ex lege 223/91 sarà avviata entro lunedì 8 febbraio ed ha concordato due date utili per avviare il confronto di merito: il 24 febbraio, alle 10,30 a Roma, presso la Confcommercio Provinciale (Via Properzio, 5) e il 2 Marzo, alle 10,30 presso l’Unione del Commercio di Milano. (Corso Venezia 47/49)

Il sindacato ha dichiarato di voler perseguire un percorso che consenta di ridurre al minimo l’impatto sociale di questa decisione aziendale, attraverso la ricerca del giusto mix di ammortizzatori sociali, di mobilità orizzontale con proposte di trasferimento di sede, incentivo all’esodo e, per quanto riguarda la sede dell’Aquila, una particolare attenzione alla luce dei possibili provvedimenti attesi per la ricostruzione ed il rilancio dell’economia cittadina.

I delegati e le delegate delle strutture interessate possono organizzare la propria presenza ai rispettivi incontri

p. La Filcams Cgil

Sabina Bigazzi