BLOCKBUSTER: AL VIA LA RIORGANIZZAZIONE

02/02/2011

2 febbraio 2011

Blockbuster: al via la riorganizzazione

Si è tenuto il 27 gennaio scorso il programmato incontro con Blockbuster, che ha già inviato al Ministero del Lavoro, formale richiesta di convocazione per essere ammessa al trattamento di Cassa integrazione a rotazione.
“L’azienda” spiega la Filcams Cgil “ha illustrato in modo più dettagliato il programma di riorganizzazione che intende mettere in atto al fine di contenere e ridurre i costi. Tutti i punti vendita saranno toccati da una riduzione degli orari di apertura un’ ora o due al giorno. In alcuni casi i punti vendita verranno chiusi per la pausa pranzo. Sul 50% dei punti vendita tale processo sarà messo in atto senza interventi sui lavoratori, mentre nel restante 50% la riduzione sarà effettuata con l’utilizzo della Cigs.“

La nuova organizzazione del lavoro coinvolgerà tutti i punti vendita, ed è per questo che le organizzazioni sindacali hanno richiesto di essere coinvolti sull’organizzazione del lavoro, attraverso un accordo quadro nazionale che venga poi attuato sul piano territoriale. L’accordo dovrà riguardare anche il lavoro domenicale e festivo, piano ferie, Rol e recuperi.

“Abbiamo ribadito” prosegue il sindacato “la necessità di coinvolgere tutta la platea dei lavoratori nella rotazione, ivi compresi gli Store Manager. L’azienda ha opposto una forte resistenza, ma dopo una lunga discussione, è stato concordato che nei prossimi giorni Blockbuster incontrerà i territoriali delle realtà più importanti (Milano, Torino, Roma, Napoli) per discutere e concordare le soluzioni organizzative possibili.”
Il prossimo incontro è previsto per l’08 febbraio.