BLOCKBUSTER: ACCORDO PER LA MOBILITÀ

17/05/2010

17 maggio 2010

Blockbuster: accordo per la mobilità

Il 12 maggio scorso presso il Ministero del Lavoro, è stato sottoscritto l’accordo per la procedura di mobilità avviata da Blockbuster Italia, per 134 esuberi. Nel corso della trattativa si sono individuate 54 ricollocazioni, e si è convenuto di ricorrere alla Cigs per i restanti esuberi.
L’accordo, in sintesi, prevede il ricorso alla Cigs per cessazione parziale di attività, per 24 mesi, per un massimo di 77 lavoratori; mobilità esclusivamente volontaria e un piano di gestione degli esuberi attraverso ricollocazioni, novazione del rapporto di lavoro;

Per i temi concordati, non recepiti dal Ministero del Lavoro, è stato sottoscritto un accordo sindacale.

“Si chiude, così” afferma la Filcams Cgil “una vertenza molto complessa soprattutto a causa della grave crisi strutturale dell’azienda, che non ha consentito un vero impegno economico dell’impresa. Abbiamo però potuto focalizzare la nostra attenzione su altri aspetti di qualità, quali una consistente riduzione degli esuberi grazie alle ricollocazioni, la ricerca di intese a livello territoriale sull’organizzazione del lavoro ed il coinvolgimento delle segreterie nazionali in merito alla situazione aziendale, alle politiche di sviluppo e commerciali.”