Bingo, a rischio i tempi delle assegnazioni

08/05/2001

Logo Repubblica.it

Pagina 36
Bingo, a rischio i tempi delle assegnazioni
il caso


ROMA – Si riaccende la polemica sul Bingo. A cento giorni dall’avvio della procedura di analisi delle 1.348 domande pervenute ai Monopoli di Stato, da parte della Commissione di esperti e professionisti, Luciano Consoli, vicepresidente di Formula Bingo, lancia l’allarme sulle possibili ripercussioni per il ritardo accumulato nella assegnazione delle licenze.
«Non vogliamo mettere fretta a nessuno e abbiamo grande rispetto del lavoro svolto dai Monopoli di Stato e dalla stessa commissione spiega Consoli ma ogni giorno che passa vuol dire mettere a rischio gli investimenti non solo dei 401 concorrenti che rappresentiamo ma di tutti coloro che stanno aspettando la licenza per aprire una sala. Parliamo sottolinea di cinquemila miliardi di investimenti e 800 miliardi di introiti per l’erario già calcolati nel corso del 2001, somme che rischiano di saltare; per non parlare poi dei 15mila posti di lavoro già pronti. Insomma, chiediamo chiarezza sui tempi entro cui verrà resa nota la graduatoria finale per l’assegnazione delle sale».
Ieri si è svolto un incontro tra Consoli, il direttore dei Monopoli Vittorio Cutrupi e il direttore centrale commerciale Massimo Pensato; i Monopoli, sottolineano come il lavoro della commissione stia andando avanti e che «si sta facendo tutto il possibile» per arrivare ad una conclusione dei lavori della commissione che sta esaminando le domande entro il 20 maggio o al massimo fine maggio.