Billè alla sfida dei voti

13/12/2005
    martedì 13 dicembre 2005

    Pagina 33 – Economia

      CONFCOMMERCIO

        Billè alla sfida dei voti
        Duello su Roma e Faid

          ROMA – (enr. ma.) Battaglia in Confcommercio sui diritti di voto in vista dell’assemblea generale del 21 dicembre, che avrà al centro l’approvazione del preventivo 2006, ma di fatto anche la permanenza al vertice del presidente Sergio Billè raggiunto da un avviso di garanzia per appropriazione indebita.

          Chi non è in regola col versamento delle quote associative non può votare.

          Due i casi in discussione. Uno riguarda l’associazione di Roma, guidata dal 2001 da Cesare Pambianchi, in prima fila contro Billè. Roma non ha ancora saldato i debiti contratti con la Confcommercio nazionale durante gli anni Novanta. Il secondo caso riguarderebbe la Faid, la potente associazione della grande distribuzione presieduta da Giovanni Cobolli Gigli, anche lui su posizioni sempre più critiche verso Billè.