BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ FEDERDISTRIBUZIONE. LA FILCAMS CGIL, MAGGIOR ATTENZIONE ALLE ESIGENZE DEI DIPENDENTI DEL SETTORE

27/11/2012

27 novembre 2012

Bilancio di sostenibilità Federdistribuzione. La Filcams Cgil, maggior attenzione alle esigenze dei dipendenti del settore

“Il primo bilancio di sostenibilità di Federdistribuzione, presentato oggi a Roma offre degli spunti interessanti, e apprezziamo l’impegno dell’associazione della Distribuzione Moderna Organizzata ai temi della sostenibilità e della responsabilità sociale d’impresa” è il commento della Filcams Cgil Nazionale presente oggi all’iniziativa.
Una novità accolta con favore, che la Filcams Cgil spera sia preludio di un cambio di passo e di maggior attenzione anche nei confronti delle esigenze dei dipendenti del settore e del miglioramento delle loro condizioni di lavoro.
“Investire sul territorio, l’ambiente e il personale, è importante, come afferma il presidente Cobolli Gigli, ma il mercato del lavoro ha bisogno di una spinta dalle stesse aziende, che, in un periodo di crisi come questo, devono farsi promotrici di incentivi occupazionali virtuosi e di qualità, non riducendosi ad una semplice politica di tagli”.
Rimangono, invece, lontane le posizioni in merito al tema delle liberalizzazioni degli orari e delle aperture commerciali, iniziativa, secondo la Filcams Cgil, “che non hanno contribuito ad aumentare i consumi e l’occupazione, né, tanto meno, hanno prodotto vantaggi economici ad imprese e lavoratori.” Cosi come, lontane sono le posizioni, per quanto riguarda la contrattazione: “Federdistribuzione” sostiene la Filcams Cgil “deve interrompere la catena delle disdette degli accordi aziendali operata dalle grandi catene distributive, che sviliscono il ruolo della contrattazione".