«Beve un calle per restare sveglio: l`azienda lo licenzia»

11/04/2011

Lucca – GRIDO d`allarme di Umberto Marchi della Filcams-Cgil per quanto riguarda il settore delle guardie giurate. «Oggi – afferma – un altro caso che riguarda ancora una volta la nostra categoria, una guardia giurata dell`istituto Fidelitas licenziata per abbandono di lavoro. Dopo accordi raggiunti e regolamenti della questura, l`azienda ha ridotto i costi, tagliato la sicurezza dei lavoratori per una loro interpretazione, inviandoli di pattuglia 24 ore da soli e facendoli effettuare controlli isolati senza l`ausilio di nessun collega, si licenziano dipendenti per questioni veramente assurde». «Riteniamo sia normale, secondo il nostro punto di vista – continua Marchi -, che un dipendente senta prima la stanchezza essendo da solo a lavoro e quindi, per tenersi sveglio, all`apertura di un bar nel cuore della notte non
vediamo il problema se un lavoratore si ferma a prendere un caffe, ancor di più, se il dipendente come in questo caso, accusava un malessere e quindi non volendo lasciare il lavoro, si reca in un bar a poche centinaia di metri dalla sua zona di appartenenza per cercare di riprendersi e invece, l`azienda, dopo avergli contestato l`abbandono di zona, invia lettera di licenziamento».
TRA L`ALTRO, dice Marchi, si tratta di un dipendente «che abita in affitto, con due bambini in tenera età e moglie precaria e a cui a breve scade il suo contratto di lavoro: quest`azienda, senza battere ciglio, lo mette sulla strada». «Più volte – va avanti – in quest`azienda vediamo attacchi agli iscritti Cgil, forse anche da loro come per il governo e non solo, siamo quelli che vanno emarginati. Riteniamo che questo comportamento debba finire – , conclude Marchi – ,
lavoratori non si misurano per quale tessera hanno in tasca. Per quanto riguarda questo dipendente, che tuteleremo con i nostri legali in tutte le sedi e a cui diamo la nostra solidarietà per quanto è accaduto, la cosa si poteva gestire diversamente conoscendo anche la sua situazione familiare: invece non hanno guardato tanto per il sottile, malore o non malore, caffe o non caffe e anche se per pochi metri si licenzia, pur sapendo che tutte le notti, gli uomini della vigilanza privata si fermano a prendere qualcosa di caldo per continuare a stare svegli e terminare il loro lavoro, oggi non è più permesso».