Bernardi, Accordo 17/12/1999

VERBALE DI ACCORDO

Ronchis lì, 17 dicembre 1999.

Oggi presso la sede dell’azienda Bernardi di Ronchis si sono incontrati l’azienda Bernardi rappresentata dal Direttore del Personale Sig. Alborghetti Franco, Direttore Vendite Gibellato Giorgio e Sig.Masotti Fabrizio

e le 00.SS FILCAMS -CGIL rappresentata da Sig. Silvano Conti, FISASCAT-CISL rappresentata da Sig.ra Cirillo Luciana, UILTUCS-UIL rappresentata da Sig. Fiorino Gabriele unitamente alle strutture ed al coordinamento dei delegati dei lavoratori ed hanno convenuto quanto segue sui sottocitati aspetti.

Inquadramenti – RSU – RLS, Incentivo 2000.

Inquadramenti

La discrimine nell’identificazione delle categorie dei negozi A e B è determinata dal fatturato (A superiori ai 3.3 mld e B inferiori ai 2.6 mld).

Le categorie riconosciute del personale operante nei negozi sono:

responsabili di negozio di categoria A, responsabili di negozio di categoria B, vice responsabili o sostituti temporanei delle due sopracitate figure e addetti alle operazioni ausiliarie di vendita e di incasso.

Il livello di inquadramento previsto per i responsabili di negozio A è il II° livello; corresponsabili o vice responsabili III° livello super (tali figure adempiono alle stesse funzioni per diverse ore al giorno e non soltanto in caso di assenza del responsabile).

Responsabile di negozio categoria B III° livello super;

Vice responsabili III° livello;

Il resto del personale rientra nella categoria degli addetti alle operazioni di vendita comprese le operazioni di cassa (livello d’inquadramento al V° con passaggio obbligato al IV°).

      Per soddisfare meglio le esigenze di una classificazione del personale per le categorie che si sono consolidate nel tempo, viene istituito un livello intermedio definito III° livello super.

Il terzo livello super avrà un valore economico di 100.000 lire e costituirà elemento retributivi aggiuntivo della paga base.
Resta inteso, che ogni figura professionale, se correlata da esperienze precedenti, potrà supera sopracitati livelli di inquadramento, che devono intendersi come livelli minimi per le posizioni regolarmente riconosciute dall’azienda.

RSURLS.

1) Nei negozi dagli 11 ai 15 dipendenti: 1 RSU che sarà anche RLS.
2’) Nei negozi con oltre 15 dipendenti: 3 RSU fra i quali sarà identificato il rappresentante del sicurezza dei lavoratori.

RSU Provinciale – Territoriale.

Le condizioni per l’elezione di un RSU Provinciale sono: numero dei dipendenti dei negozi in condizioni numeriche inferiori al punto 1, la cui somma nell’ambito della provincia sia tra le 15 unità.
Restano escluse dal conteggio le unità produttive nelle condizioni di cui ai punti 1 e 2. Le condizioni per le elezioni dei tre RSU provinciali sono: numero dei dipendenti di PV. in condizioni numeriche inferiori al punto i la cui somma sia superiore a 15.
Restano escluse dal conteggio le unità produttive nelle condizioni di cui al punto i e 2.

RSU Regionali.

Le condizioni per l’elezione di una RSU Regionale sono simili ed alternative al Provinciale, prevista l’esistenza del Regionale soltanto in assenza del Territoriale e del Provinciale.

Permessi Sindacali RSU:

RSU di negozio come contrattualmente previsto (1 ora e mezza per dipendente)
RSU Provinciali 30 ore annue pro-capite
RSU Regionali 40 ore annue pro-capite

(i coordinamenti nazionali rimangono esclusi dal computo delle ore)

Permessi per RLS:

nelle unità produttive da undici a quindici dipendenti 24 ore annue di permessi oltre le quindici unità 40 ore annue di permessi
Le RLS hanno diritto a 32 ore annue finalizzate alla formazione

Incentivo 2000

I negozi vengono divisi in due categorie A e B come da allegata tabella

Verranno premiati i primi cinque della categoria A (negozi grandi) e i primi sei della categoria B (negozi piccoli) qualora la vendita bimestrale superi il 10 % saranno premiati ulteriori tre negozi per la categoria A e quattro per la categoria B.
La spesa del premio di produzione così realizzata su base annua, verrà raddoppiata in caso del raggiungimento del Budget di vendita più del 1% su base annua e suddivise in parti uguali per tutto il personale Bernardi avente più di un anno d’anzianità.
Verrà data comunicazione preventiva circa ristrutturazioni strutturali dei punti vendita interessati, per i quali il parametro individuato per il premio di risultato è il budget mensile.

Le parti si incontreranno alla fine del 2000 per la verifica del meccanismo in tutti i suoi aspetti.

p.L’Azienda Bernardip. Le OO.SS.