Bergamo. Addetti alle pulizie: due giorni di sciopero

12/06/2007
    martedì 12 giugno 2007

    Pagina 4 – Bergamo

      CONTRATTO
      Addetti alle pulizie: due giorni di sciopero

        Due giorni di protesta per chiedere il rinnovo del contratto nazionale di categoria, scaduto ormai da 24 mesi. Gli addetti delle imprese di pulizia incrociano le braccia, oggi e domani, per richiamare l’attenzione sulla loro situazione: «Tra le rivendicazioni – spiega il segretario regionale della Fisascat Cisl, Roberto Corona, responsabile anche per la provincia di Bergamo – c’è anche la richiesta di trasparenza del settore e regole più vincolanti nei casi di cambi d’appalto che oggi mettono a rischio i posti di lavoro degli operatori coinvolti»

          I circa 7 mila lavoratori bergamaschi del settore (su 450 mila a livello nazionale) daranno vita oggi a una serie di iniziative. La più importante, stamattina, riguarda il presidio dell’ingresso degli Ospedali Riuniti, dalle 6 alle 10: nel corso della manifestazione verranno anche distribuiti volantini informativi. Domani invece la protesta si sposterà a Milano: davanti alla sede di Assolombarda si riuniranno dipendenti delle imprese di pulizia da tutta la Lombardia.