BDC Conad, Auchan Retail, esito incontro 27/08/2019

Roma, 28 agosto 2019

Il giorno 27 Agosto 2019 a Roma si è svolto l’incontro con ANCD Conad e lo studio PWC in rappresentanza di BDC, la società che controlla il gruppo Auchan Retail dal 1 Agosto 2019 per conto di Conad.
Dopo aver ripercorso le ultime tappe dell’operazione di acquisizione è stato presentato il progetto che si vorrebbe portare avanti per iniziare il trasferimento della rete vendita verso quella di Conad: una prima fase prevede che saranno ceduti alle cooperative, attraverso cessione o affitto, tra inizio ottobre 2019 e fine febbraio 2020, 110 punti vendita per un totale di 5.700 dipendenti; nel mese di ottobre 2019 è prevista la presa in carico dei primi 40 pdv nelle regioni Lazio, Lombardia, Marche, Abruzzo, ed Umbria (per un totale di circa 1.400 dipendenti); inoltre, entro il primo trimestre 2020, si dovrebbe avere un ulteriore passaggio di altri 20/30 pdv.
Queste al momento le uniche azioni che Conad ha dettagliato al tavolo. Ha poi dichiarato che avvierà dei distacchi di lavoratrici e lavoratori dalla rete Auchan e Sma e dalle sedi presso strutture Conad per attività di formazione senza specificare quanti e dove saranno questi distacchi. Il resto del piano verrebbe attuato nei mesi successivi e avrebbe l’obiettivo di riorganizzare le sedi e la logistica e di intervenire sul resto della rete vendita al fine di renderla coerente con i criteri che Conad ritiene indispensabili per la presa in carico.

È stato inoltre proposto un confronto su alcuni temi che potrebbero essere oggetto di accordi:

  • Un sistema di regole che definisca le modalità con cui i punti vendita passeranno a Conad e contestualmente le condizioni di passaggio dei lavoratori.
  • Un sistema di regole per affrontare eventuali esuberi di personale derivanti dalla riorganizzazione attraverso l’applicazione di ammortizzatori sociali, o avviando una mobilità con il criterio della non opposizione e/o del prepensionamento.
  • Un accordo quadro che definisca le relazioni sindacali e la contrattazione applicata.

La Filcams CGIL, preso atto di quanto proposto dall’impresa e riservandosi un approfondimento nel prossimo coordinamento, ha posto al tavolo domande e richieste:

  • Il piano presentato è entrato nel dettaglio solo delle prospettive dei punti vendita che hanno un andamento positivo e che in virtù di questo passeranno alle Cooperative, nessuna specifica su dove e quando verranno fatti gli interventi nel resto della rete vendita ne quali siano gli investimenti necessari.
  • Il piano presentato non prevede nessun focus sulla rete Ipermercati che al momento sono fuori dal perimetro delle prime cessioni a Conad, è stato quindi richiesto che quanto prima si faccia chiarezza sulla reale volontà di farsi carico di questa parte della rete vendita in cui lavorano più di 8000 persone.
  • Il piano presentato non chiarisce le prospettive occupazionali dei lavoratori delle sedi e della logistica, preso atto che 120 persone nel frattempo hanno dato le dimissioni e nella consapevolezza che le funzioni centrali saranno inevitabilmente impattate dalla riorganizzazione, si chiede chiarezza sul percorso. Conad ha dichiarato che circa 50 persone potranno essere ricollocate nei prossimi mesi, questa opportunità non può essere assolutamente gestita nel rapporto individuale con le persone.
  • Eventuali accordi sulle regole di trasferimento dei punti vendita e dei lavoratori verso Conad non si possono limitare alle condizioni di passaggio, servono impegni da parte di tutti gli associati a dare garanzie occupazionali, di rispetto della contrattazione e delle relazioni sindacali a lungo termine, scongiurando fin da subito eventualità di terziarizzazione e precarizzazione delle attività caratteristiche.

Le organizzazioni sindacali hanno ribadito la necessità di avere maggior chiarezza sul piano complessivo, volendo scongiurare che l’operazione possa portare Conad a scegliersi la parte migliore della rete vendita e isolando le criticità nella società BDC senza garantire la salvaguardia occupazionale.
I prossimi incontri sono previsti il giorno 30 Agosto e 7 Settembre 2019 a Roma alle 10,30, sono convocate le stesse delegazioni dell’incontro in oggetto. Appena disponibile vi daremo comunicazione della sala in cui si svolgerà l’incontro.

p. la Segreteria Filcams Nazionale
Alessio Di Labio