Basi USA/Nato – circolare lavoratori civili italiani

    Roma, 29 Marzo 2001

    Oggetto: Basi USA/Nato: circolare lavoratori civili italiani

    si è svolto presso la Cgil l’incontro con l’Ufficio Giuridico per proseguire nella individuazione delle iniziative più idonee a superare l’assurda discriminazione nei confronti della nostra Organizzazione.

    E’ stata giudicata positivamente l’iniziativa della struttura della Filcams-Cgil di Napoli che, per la prima volta, ha partecipato ad un’assemblea sindacale presso la Base U.S. Navy di Napoli, sulla quale è stato diffuso il comunicato allegato.

    Ciò non significa che le discriminazioni sono improvvisamente cessate; abbiamo partecipato ad un’assemblea convocata da CISL e UIL che è un fatto estremamente significativo anche se permangono i veti alla fruizione, da parte dei lavoratori iscritti alla CGIL, dei diritti sindacali.

    E’, comunque, un precedente importante che ci induce a porre in essere, ove possibile, iniziative analoghe presso le Basi operanti nel territorio italiano.

    Dal confronto con i giuristi del 26.3.2001 sono scaturite delle indicazioni sulle iniziative da attuare nell’immediato.

    In primo luogo è stata evidenziata la sostanziale differenza delle norme contrattuali che regolano le condizioni normative ed economiche dei lavoratori civili italiani che operano nelle Basi Nato rispetto a quelli delle Basi USA.

    Il CCNL per il personale civile dei comandi Nato in Italia è sottoscritto da una rappresentanza dei lavoratori civili eletta sulla base dello Statuto, che troverete allegato, e di un regolamento per la elezione dei rappresentanti dei lavoratori.

    Il tutto nel rispetto del Protocollo del 23/7/1993, sottoscritto tra il Governo e le Parti sociali.

    Riteniamo opportuno avviare, possibilmente in tutte le realtà Nato, le procedure previste dal Regolamento per partecipare alle elezioni dei rappresentanti del personale, promuovendo la presentazione di una lista, dopo avere acquisito la necessaria adesione dei lavoratori alla nostra organizzazione sindacale.

    Più complessa è la procedura nelle Basi USA in quanto esiste un contratto di lavoro sottoscritto soltanto dalla Fisascat-Cisl e dalla Uiltucs-Uil.

    In merito, è stato convenuto di predisporre, a cura dei legali, una nota scritta di adesione formale, da parte della Filcams-Cgil nazionale, ai contenuti normativi ed economici del CCNL del personale civile italiano dipendente dalle basi USA.

    Successivamente alla formalizzazione dell’adesione, provvederemo ad inviare ai singoli comandi le deleghe sottoscritte a favore della nostra organizzazione, in base alla normativa prevista della cessione dei crediti di cui all’art. 1260 del Codice Civile e dell’art. 8 del CCNL 1.1.1993.

    E’ necessario avviare con urgenza una campagna di proselitismo a favore della Filcams-Cgil, utilizzando la delega allegata, dal cui successo dipende una soluzione positiva della vicenda, riconoscendo alla Filcams-Cgil il diritto alla titolarità contrattuale.

            p. La Segreteria
            (C. Romeo)

    Allegati:

    1.Comunicato dell’Assemblea c/o Base US Navy di Napoli
    2.Stralcio CCNL dei Comando Nato in Italia
    3.Atto di Cessione di Credito