Bari. Dipendenti Arepo: «Senza la logistica stop ai negozi Ferri»

29/01/2004

BARI

GIOVEDÌ 29 GENNAIO 2004

 
 
Pagina VI
 
 
LA PROTESTA
I dipendenti Arepo
«Senza la logistica stop ai negozi Ferri»


          I cento lavoratori di Arepo sono in stato di agitazione. In seguito al fallimento della Ferri Logistica deciso dal Tribunale di Trani, e alla relativa chiusura dell´azienda da parte del curatore Riccardo Zingaro, i dipendenti della ditta che gestisce i negozi che furono del gruppo Ferri sono molto preoccupati per il proprio lavoro. «Il nostro futuro – spiegano – è direttamente collegato a quello dei colleghi». La Logistica fungeva infatti da loro magazzino: era il centro di smistamento dei tir carichi di merce diretti verso i vari punti vendita dislocati sul territorio. Da lunedì i cancelli della Logistica sono chiusi: «E in nessun modo permetteremo a qualcuno di entrare» dicono i dipendenti. La fabbrica è infatti picchettata dai 210 operai della Logistica che all´improvviso si sono ritrovati senza stipendio. All´improvviso, perché la decisione del fallimento è arrivata inaspettata: in seguito prima all´arresto dei tre commissari, e poi di Riccardo Ferri e di altre sette persone, era stato stilato un piano di risanamento che faceva pensare a un lieto fine: «Invece ci hanno buttato per strada». Tutte le speranze sono ora riposte nel ricorso alla sentenza di fallimento (il cui esito dovrebbe essere noto in settimana) e nella voglia di Arepo di assumere gli operai della Logistica, seppure a tempo determinato. Oggi è prevista una manifestazione lungo la statale 98.


          (g.fos.)