Bari. Appalti sui vigilantes nel mirino

29/09/2006
    venerd� 29 settembre 2006

    Pagina IX – Bari

      Blitz nelle sedi delle societ� e documentazione sequestrata.
      A innescare le indagini un esposto anonimo

      Appalti sui vigilantes nel mirino

        Dubbi sulla regolarit� delle gare, dieci istituti sotto inchiesta Per il momento non ci sono ipotesi di reato

          GABRIELLA DE MATTEIS

          Al centro dell�indagine sono finiti dieci istituti di vigilanza, dieci aziende che gestiscono il servizio di guardiania e di controllo in alcuni enti pubblici. Gli agenti della sezione di pg, ieri mattina, hanno acquisito documenti e contratti. Sono arrivati negli uffici delle societ� e hanno portato via materiale utile per ricostruire il giro d�affari. Perch� � questo uno degli aspetti principali dell�inchiesta aperta dal procuratore aggiunto Giuseppe Carabba. Sulla scrivania del magistrato, nei giorni scorsi, � arrivato un esposto anonimo, ma dettagliato, una denuncia che inevitabilmente ha fatto partire gli accertamenti. Il punto dell�indagine � capire se gli istituti di vigilanza abbiano vinto regolari appalti o se per aggiudicarsi le gare con enti pubblici abbiano commesso irregolarit�.

          Il sospetto avanzato negli esposti � solo un punto di partenza, sufficiente per� per indagare su pi� fronti. Gli uomini del vice questore Piero Battipede, negli uffici delle aziende, hanno acquisito i documenti degli appalti, i contratti che sono stati stipulati con amministrazioni locali e societ� a partecipazione pubblica per la gestione del servizio di guardiania e controllo. L�analisi documentale permetter� agli investigatori di accertare se le procedure seguite siano state corrette o se invece vi siano stati passaggi non regolari.

          L�inchiesta conoscitiva, quindi senza ipotesi di reato o indagati � per� molto pi� ampia. E riguarda anche il profilo autorizzativo. Con l�acquisizione della documentazione, ad esempio, gli agenti cercheranno di capire se i dieci istituti di vigilanza abbiano tutti i nulla osta necessari per svolgere il servizio di guardiania, partendo ad esempio dal porto d�armi che ogni guardia giurata deve avere. Si tratta quindi di un�indagine complessa che richiede tempo.

            Dovranno essere esaminati pi� aspetti, documenti su documenti per capire se, come denunciato nell�esposto, alcune aziende si siano aggiudicate gare pur non avendone i requisiti. Se dall�analisi della documentazione emergeranno indizi che permetteranno di confermare la tesi dell�accusa, allora si passer� alla fase successiva. Il procuratore aggiunto Carabba, al quale vengono assegnati gli esposti anonimi, potr� decidere se affidare l�inchiesta a un sostituto o se disporre direttamente le audizioni come persone informate sui fatti di imprenditori o dirigenti pubblici che hanno rispettivamente vinto o aggiudicato appalti.