Aziende turistiche, firmato l’ultimo contratto del settore

05/02/2004


Mercoled ì 4 Febbraio 2004

Aziende turistiche, firmato l ’ ultimo contratto del
settore

    ROMA Aumento mensile medio nel quadriennio di 180 euro e una tantum di 160:
    cos ì si è chiuso l’accordo per il contratto di lavoro del turismo tra Confindustria e
    Filcams, Fisascat, Uiltucs e Federturismo. Quest’intesa chiude la stagione dei
    rinnovi nel settore, dopo gli accordi con le aziende di Confcommercio e
    Confesercenti e Aica (catene alberghiere).
    L’incremento salariale è per il quarto livello (che è il pi ù affollato) di 118 euro nel
    quadriennio (30 euro a settembre 2004 e 18 a luglio 2005, mentre 40 euro sono
    stati gi à anticipati lo scorso novembre e 30 a dicembre). L’una tantum di 160
    euro è in busta paga a gennaio e per i dipendenti delle aziende di viaggio e
    turismo il pagamento sar à a marzo.
    Aaltri punti dell’accordo riguardano i contratti a tempo (entro il 20% per aziende
    oltre 50 dipendenti e da 4 a 12% per aziende entro 50 dipendenti); la sanit à
    integrativa (70% a carico dell’azienda); le modalit à di retribuzione per gli
    apprendisti in malattia. C ’ è poi una nuova classificazione del personale a cura di
    una appositacommissione tecnica entro il prossimo 30 giugno, con l’intesa che la
    nuova classificazione dovr à essere definita prima della scadenza del contratto
    appena concluso.