AZIENDE TERMALI: FIRMATO L’ACCORDO PER IL RINNOVO DEL BIENNIO ECONOMICO: REVOCATO LO SCIOPERO DI LUNEDI’ 17

13/04/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

13 aprile 2006

AZIENDE TERMALI: FIRMATO L’ACCORDO PER IL RINNOVO DEL BIENNIO ECONOMICO: REVOCATO LO SCIOPERO DI LUNEDI’ 17

È stato chiuso, dopo brevi ma intense trattative, il rinnovo salariale per il secondo biennio economico (1° luglio 2005 – 30 giugno 2007 ) del contratto nazionale Aziende Termali.

Federterme, l’associazione degli imprenditori, ha concordato con Filcams Fisascat Uiltucs un aumento di 55,00 euro a regime così suddivisi: 30,00 euro da maggio 2006, 15,00 euro da gennaio 2007, 10,00 euro da maggio 2007.

Una una tantum di 240,00 euro sarà pagata per metà a maggio 2006 e per la rimanente metà a maggio 2007.

Lo sciopero che le federazioni sindacali avevano indetto per il lunedì di Pasquetta, 17 aprile, è di conseguenza revocato.

Breve ma intenso è stato lo scambio di richiesta e offerta tra l’associazione imprenditoriale e le federazioni sindacali.

Federterme, l’associazione degli imprenditori termali, di fronte a una richiesta di 63,00 euro da parte sindacale, aveva offerto 47,00 euro, poi, vista la decisione delle federazioni di indire uno sciopero – che avrebbe dovuto svolgersi il 24 marzo – ha proposto 49,00 euro.

Nuova dichiarazione di sciopero, questa volta per il lunedì 17 aprile.

Ed è a questo punto che un ultimo incontro ha sbloccato la situazione, trovando «un accordo di piena soddisfazione» per entrambe le parti.