AZIENDE TERMALI, ESITO SCIOPERO

28/10/2014

28 ottobre 2014

Aziende termali, esito sciopero

Le Organizzazioni Nazionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil sono soddisfatte per la riuscita dello sciopero indetto per il 22 ottobre per il rinnovo del Contratto Nazionale del settore termale ormai scaduto da più di 3 anni.
Seppur in un momento economico difficile per le famiglie, i lavoratori e le lavoratrici hanno risposto positivamente con punte di adesione del 95%. Salsomaggiore, Chianciano, Montecatini e Cervia le piazze con la maggior adesione.
Con questa rinnovata forza, le Organizzazioni Sindacali riprenderanno il tavolo delle trattative il 31 ottobre prossimo, consapevoli del forte disagio espresso, dovuto all’adesione allo sciopero, delle lavoratrici e dei lavoratori.
A Federterme, i Sindacati chiedono un’assunzione di responsabilità per chiudere positivamente questo Contratto Nazionale scaduto ormai da troppo tempo.