AZIENDE FARMACEUTICHE SPECIALI, biennio retributivo 11.02.1998

FARMACIE MUNICIPALIZZATE:IL 2° BIENNIO ECONOMICO
11 febbraio 1998

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI DA AZIENDE
FARMACEUTICHE SPECIALI

IPOTESI DI RINNOVO PER IL 2° BIENNIO C.C.N.L. 1° LUGLIO 1995

Le Parti ritengono che il settore complessivamente abbia necessità di un
assetto nuovo rispetto alla distribuzione del farmaco, che elimini tutte
le distorsioni attualmente esistenti nel mercato e che individui nelle
farmacie e nei suoi operatori il sistema che consenta ai cittadini un
approccio immediato con il "mondo Sanità" ed in grado di fornire le
risposte più qualificate sulla distribuzione e preparazione del farmaco.

Tutto ciò premesso, le Parti

· concordano sulla necessità che il trattamento dei lavoratori
addetti al medesimo settore di servizio, tenendo conto delle diverse
realtà organizzative dei comparti pubblico e privato, realizzi
condizioni omogenee;

· concordano nel ritenere l’attuale normativa contributiva gravemente
lesiva nei confronti delle aziende pubbliche, in quanto ciò comporta una
palese discriminazione nei costi.

· Pertanto si impegnano ad azioni comuni per rimuovere le distorsioni
esistenti.

Per quanto attiene il rinnovo della parte economica biennale del vigente
CCNL, le, parti concordano quanto segue:

· la scadenza del vigente CCNL viene fissata al 31 dicembre 1998, con
anticipo di sei mesi sulla data prevista del 30 giugno 1999;

· quale riconoscimento economico per l’anno 1998 verranno erogate le
cifre di cui al prospetto 1, alle date specificate nel prospetto stesso;
tali cifre si intendono erogate quale 2° Elemento Aggiuntivo della
Retribuzione, valevole su tutti gli istituti contrattuali ad esclusione
delle "indennità quadri" e delle maggiorazioni per "lavoro
straordinario";

· a far data dal 1° gennaio 1999 le cifre di cui al prospetto 2
saranno "spostate" dalla voce 2° Elemento Aggiuntivo della Retribuzione
alla voce Retribuzione Base;

· per il periodo di vigenza contrattuale compreso tra il 1° luglio
1997 e il 31 dicembre 1997, verranno riconosciute, a titolo di arretrati
– senza alcun riflesso sulla incidenza degli istituti contrattuali – le
cifre di cui al prospetto 3.

Assofarm si impegna infine ad incrementare il 2° Elemento Aggiuntivo
della Retribuzione delle cifre di cui al prospetto 4, nel medesimo
momento in cui apposita norma di legge abbatterà il contributo
previdenziale del 3.6%. L’utilizzo della parte eccedente tali cifre sarà
oggetto di discussione tra le parti in sede di rinnovo di Ccnl.

Gli arretrati relativi al 2° semestre 1997 verranno erogati con le
competenze del mese di marzo 1998; a far data dallo stesso mese verrà
erogato anche l’aumento derivante dalla applicazione del 2° Elemento
Aggiuntivo della Retribuzione, compresi gli arretrati relativi ai mesi
di gennaio e febbraio 1998.

Dichiarazione a verbale

A.S.SO.FARM. si impegna a promuovere l’applicazione contrattuale in
tutte le realtà municipalizzate e nelle società da queste provenienti.

Prospetto 1. Valore 2° EDR alle diverse scadenze

Livello Parametro 2° EDR dec. 1 2° EDR dec. 1
gennaio 1998 luglio 1998

Q1 330 174.340 186.792
Q2 315 166.415 178.302
Q3 280 147.925 158.491
A1 265 140.000 150.000
A2 210 110.943 118.868
B1 186 98.264 105.283
B2 175 92.453 99.057
C1 154 81.358 87.170
C2 120 63.396 67.925
C3 100 52.830 56.604

N.B. Il valore 2°EDR al 1°luglio 1998 si intende comprensivo del 2°EDR
al 1°gennaio 1998

Prospetto 2. Spostamento in retribuzione base dal 1° gennaio 1999

Livello Parametro Spostamento da EDR a RBM
decorrenza 1 gennaio 1999

Q1 330 129.509
Q2 315 123.623
Q3 280 109.887
A1 265 104.000
A2 210 82.415
B1 186 72.996
B2 175 68.679
C1 154 60.438
C2 120 47.094
C3 100 39.245

Prospetto 3. Arretrati relativi al periodo 1° luglio – 31 dicembre 1997

Livello Parametro Arretrati

Q1 330 1.133.208
Q2 315 1.081.698
Q3 280 961.509
A1 265 910.000
A2 210 721.132
B1 186 638.717
B2 175 600.943
C1 154 528.830
C2 120 412.075
C3 100 343.396

Prospetto 4. Ulteriore eventuale aumento 2° EDR

Livello Parametro Incrementato da abbattimento
ritenuta 3.6%
Q1 330 37.358
Q2 315 35.660
Q3 280 31.698
A1 265 30.000
A2 210 23.774
B1 186 21.057
B2 175 19.811
C1 154 17.434
C2 120 13.585
C3 100 11.321