AUTOSTRADA DEL BRENNERO A22: RISSA SULLA GESTIONE DELLE AREE DI SERVIZIO: I SINDACATI CHIEDONO AL GOVERNO DI INTERVENIRE

12/01/2007

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

12 gennaio 2007

AUTOSTRADA DEL BRENNERO A22: RISSA SULLA GESTIONE DELLE AREE DI SERVIZIO: I SINDACATI CHIEDONO AL GOVERNO DI INTERVENIRE

Filcams Fisascat Uiltucs chiedono ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti, Di Pietro, e dello Sviluppo Economico, Bersani, di intervenire circa le «iniziative unilaterali» messe in atto «dalle società uscenti, subentranti e concessionaria» dei punti di ristoro nelle aree di servizio sull’Autostrada del Brennero, A22, «iniziative che mettono a rischio la continuità occupazionale e i trattamenti economici dei lavoratori, oltre che il servizio offerto alla clientela».

E questo, ricordano i sindacati, «tenuto conto che il suolo e le strutture soggette a concessione sono di carattere pubblico».

Ma che cosa sta capitando, sulla A22, per giustificare una tale richiesta di intervento «urgente» da parte dei sindacati?

Sta capitando che tra la società concessionaria dell’autostrada e Autogrill e le altre società uscenti dalla gestione dei punti ristoro, è in corso un braccio di ferro senza esclusione di colpi. Un "confronto" che impedisce alle società subentranti, società assegnatarie della gestione in conseguenza dei nuovi bandi di concorso, di prendere possesso dei punti ristoro.

Filcams Fisascat Uiltucs chiedono «l’immediata sospensione di tali iniziative e la convocazione dei tavoli istituzionali per coinvolgere tutte le parti interessate e consentire soluzioni negoziali».